thumbnail Ciao,

La vicenda con Lopez, i tweet velenosi. Ma anche la doppietta di Genova e una media goal da urlo che all'estero fa drizzare le antenne. E l'Inter pensa di rivedergli il contratto.

Mauro Icardi è l'uomo del momento. In tutti i sensi. E per fortuna che in campo le cose stanno andando benone, soprattutto dopo la doppietta del Ferraris con la Sampdoria, altrimenti l'Inter potrebbe davvero stancarsi della sua iperattività nella vita privata, tra un tweet e una puntura al rivale Maxi Lopez, e accettare la proposta che arriva dalla Spagna.

Già, perché l'Atletico Madrid non molla la presa sull'argentino. E promette di tornare alla carica, avendolo individuato come erede del probabile partente Diego Costa. Icardi piace al presidente biancorosso Cerezo e all'italiano Andrea Berta, uomo mercato degli spagnoli, che già hanno scambiato opinioni sul ragazzo con l'Inter e ora promettono di non lesinare sforzi per strapparlo ai nerazzurri in estate.

Se i suoi atteggiamenti appariscenti fuori dal campo irritano più di qualcuno, dunque, nessun dubbio che tra le quattro linee Icardi piaccia a tutti. Anche al Monaco, che in inverno aveva pensato a lui. Del resto, i numeri parlano chiaro: Mauro ha una media goal spaventosa, una rete ogni 122 minuti, inferiore solo a quella di Destro, Giuseppe Rossi e Immobile. E segna ogni 36 tocchi, impresa superata solo dal romanista con 27.

Peccato, appunto, che alle prodezze in campo vengano sporcate da un'interpretazione un po' troppo sentita del calciatore moderno. O perlomeno del suo stereotipo. Non mancano tatuaggi, belle donne (la famigerata Wanda Nara, ovviamente) e tweet a raffica, più o meno intelligenti. Quello postato ieri con le corna sul volante, chiaro riferimento a Maxi Lopez nonostante la successiva smentita, non è apparso tale a nessuno.

L'Inter osserva, si chiede come limitare l'ardore da social del suo gioiello e intanto si gode un attaccante che qualcuno già paragona a Batistuta. Occhio solo all'assalto dell'Atletico Madrid, pretendente che pare far sul serio. Per questo la società pensa già di rivedere il suo contratto, nonostante i 4 anni che ancora mancano. Nonostante tutto, è Icardi-mania.

Sullo stesso argomento