thumbnail Ciao,

Domenica El Shaarawy tornerà in campo dopo il lungo stop. Possibile l'impiego in Primavera. Per il prossimo anno si pensa a un prestito al Torino. C'è di mezzo Cerci?

Quattro presenze in campionato, tre in Champions per un totale di 226 minuti un goal e una microfrattura che gli ha penalizzato un'intera stagione. Stephan El Shaarawy è pronto a rientrare in campo. Più probabile un impiego in Primavera, più azzardato (e forse anche inutile) convocarlo per Milan-Catania per poi lasciarlo magari a far flanella in panchina. Su questo Seedorf è stato categorico: basta forzare il rientro del 'Faraone'.

Resta il fatto che il 23enne attaccante, dopo il girone d'andata scoppiettante dello scorso anno, quello di ritorno all'ombra di Balotelli e un 2013-2014 da 'guinness della sfortuna', ha bisogno di rilanciarsi e (perso il Mondiale) pensa già alla prossima stagioone.

Secondo 'Tuttosport' la novità (anche se novità vera poi non è) porta i colori granata. Il Torino ha in Cairo, Petrachi e Ventura degli estimatori per nulla segreti di El Shaarawy. Era stato già cercato in più occasioni fa e ora l'idea di chiederlo in prestito al Milan potrebbe tornare.

Il club meneghino, viste le capacità di Ventura di rigenerare gente come Immobile e Cerci grazie a un modulo che esalta chi sta davanti, potrebbe anche dire sì. Se poi il Torino riuscisse nel miracolo di raggiungere l'Europa League, 'El92' avrebbe un motivo in più per sposare il granata. Che non sia un primo abbocco per un Cerci a Milanello?

Sullo stesso argomento