thumbnail Ciao,

ESCLUSIVA - Juventus e Lazio in vista della prossima stagione parlano in particolare di 4 giocatori: Quagliarella, Giovinco, Lulic e Candreva.

  Romeo Agresti
Corrispondente Juventus per Goal Italia

Intrecci sull’asse Torino-Roma. Continuano i chiacchiericci per quanto concerne Juventus e Lazio, tanti nomi in ballo, molteplici i possibili movimenti da concretizzare: Sebastian Giovinco (’87) e Fabio Quagliarella (’83) in orbita biancoceleste, Senad Lulic (’86) nel mirino bianconero. Con la variabile impazzita Antonio Candreva (’87) da monitorare attentamente.
 
Fabio Paratici e Igli Tare, uomini mercato delle rispettive società, personaggi competenti che hanno saputo lavorare in maniera ottimale negli ultimi anni, amalgamando formazioni di spessore impreziosite da individualità importanti. E adesso, però, inizia il bello. Il tempo delle chiacchiere e delle suggestioni sta per scadere e, a stretto giro di posta, le due società si confronteranno per fare il punto della situazione.

Patron Claudio Lotito, intenzionato a rafforzare il parco offensivo della truppa capitolina, cercherà in tutti i modi di portare uno tra ‘Eta Beta’ e la ‘Formica Atomica’ a Formello, regalando a mister Reja un rinforzo di caratura significativa.
 
Nel capoluogo piemontese, invece, pensano al 28enne terzino sinistro bosniaco – monitorato in diverse situazioni – per incrementare il tasso qualitativo del settore mancino zebrato, offrendo a Conte una pedina di prestigio, creando così un diversivo al sempre ottimo q. Insomma, dialoghi in fase embrionale, ma che certamente testimoniano come in ballo ci siano dei movimenti interessanti destinati a svilupparsi in qualcosa di significativo.
 
Juventus e Lazio, dunque, continuano a lavorare per apparecchiare la tavola, gli ingredienti sono stati individuati e, vedi l’opzione Candreva, non è da escludere che il discorso possa svilupparsi. Ma per il momento, ed è cosa buona e giusta ribadirlo, la Vecchia Signora opera esclusivamente sulla pista che porta a Lulic, profilo che piace al tecnico salentino da tempo, ormai maturo a compiere il grande salto.

Sullo stesso argomento