thumbnail Ciao,

ESCLUSIVA - La Juventus, anche se arrivare al giocatore appare tutt'altro che facile, è interessata all'esterno del Verona Romulo, autore di un grande campionato.

  Romeo Agresti
Corrispondente Juventus per Goal Italia

Romulo fondamentalmente ha reso felici due categorie: coloro che sostengono il Verona e gli amanti del fantacalcio. I primi, oltre a godersi una splendida annata nella massima serie, gelosamente ammirano le gesta del 26enne centrocampista brasiliano, scaricato in estate dalla Fiorentina, esploso grazie alla cura Mandorlini. I secondi, invece, hanno avuto la lungimiranza di assicurarsi, probabilmente, il metodista per un solo credito. E ora, giustamente, si bullano in piazza con gli amici sfoggiando arroganza e spavalderia.
 
Caxias, Juventude, Metropolitano, Chapecoense, Santo André, Cruzeiro e Atletico Paranaense, certamente per Romulo le tappe verdeoro non sono mancate, piazze in cui si è intravisto dell’ottimo potenziale, tanto da convincere la Fiorentina nel giugno 2011 a scommettere su di lui: biennio con la casacca viola, 34 presenze complessive impreziosite da 2 reti, tanto fumo e poco arrosto.

Allora via verso altri lidi, nuova avventura professionale da dentro o fuori, per la serie “nessun rimpianto”. Lo stesso che, in un futuro prossimo, potrebbe avere proprio la famiglia Della Valle, brava a scovare in Brasile il ragazzo di Pelotas, meno brava a non credere nelle sue qualità durante la permanenza gigliata. E poi, ovviamente, c’è la figura scaligera da menzionare, sempre più abile nel lanciare calciatori talentuosi, club previdente nell’acquisire Romulo in prestito con diritto di riscatto della metà, rimandando i giochi al termine della stagione.
 
E poi (bis), neanche a sottolinearlo, aleggia indirettamente sempre la figura della Juventus, rimasta folgorata dalle prestazioni del brasiliano, tanto da spedire in prima persona il diesse Fabio Paratici ad assistere al match di San Siro tra Milan e Verona.

Sostanzialmente, però, non c’è nulla da osservare, Romulo sposerebbe pienamente i dettami tecnico-tattici contiani, offrendo duttilità e qualità di rendimento, ingredienti proposti dal sudamericano e che hanno intrigato, eufemismo, Madama. Anche in questo caso, però, i margini di manovra sono assai limitati, vuoi perché in ballo c’è una situazione da definire tra Fiorentina e Verona, vuoi perché nel capoluogo toscano vorrebbero riportare alla base un talento cristallino, definitivamente maturato, pronto ad assumere un ruolo di prestigio all’interno dei meccanismi di Vincenzo Montella.

La Vecchia Signora, pur non addentrandosi per il momento in maniera decisa sull’argomento, monitora attentamente la situazione a distanza. Il profilo piace sia alla dirigenza e sia ad Antonio Conte, intenzionato ad accogliere nuovi rinforzi da plasmare per quanto concerne la prossima annata calcistica, elementi duttili che sappiano sposare diverse situazioni di gioco. E Romulo, giustappunto, nello scacchiere zebrato calzerebbe a pennello. Fiorentina permettendo.

Sullo stesso argomento