thumbnail Ciao,

L'amministratore delegato del Milan, Adriano Galliani, conferma le voci che vorrebbero Kakà vicino all'addio: "Senza la Champions è libero di andarsene. Galli? Niente è deciso".

Il secondo divorzio potrebbe essere anche più doloroso del primo. Le voci che volevano Kakà sul punto di salutare nuovamente il Milan dopo il ritorno della scorsa estate infatti, hanno trovato conferma nelle dichiarazioni rilasciate stasera dall'amministratore delegato Galliani.

"Spero e credo che Kakà resti al Milan. Ma non ho segreti, ha un clausola. Se il Milan non parteciperà alla Champions League 2014-2015, Kakà potrebbe decidere di lasciare il Milan. Può deciderlo lui, non noi”, ha spiegato il dirigente del Diavolo.

Quindi Galliani non esclude l'avvento di Giovanni Galli come nuovo direttore sportivo del Milan, ma assicura: "Non abbiamo ancora preso nessuna decisione, anche perché nel corso della stagione i direttori sportivi non possono cambiare casacca. Giovanni Galli è un mio amico, una persona per bene ed ha capacità di scouting eccellenti. Ma, ripeto, non è stata presa nessuna decisione. Certamente un Ds dal primo luglio arriverà”.

Infine Galliani conferma la propria incondizionata fiducia a Seedorf, sottolineando: "Non è in discussione, ma tutti gli allenatori dipendono dai risultati”. Un posizionamento che valga la partecipazione alla prossima Europa League insomma potrebbe valere una conferma. Inzaghi, per ora, aspetta sulla panchina della Primavera.

Sullo stesso argomento