thumbnail Ciao,

La società pare aver deciso di non riscattare l'attaccante di proprietà del Milan, che così a giugno farà ritorno a Milanello dove verrà deciso il suo futuro.

L'opaca prestazione offerta contro la squadra che ne detiene il cartellino, ossia il Milan, ha fatto definitivamente tramontare le speranze dell'attaccante italiano Alessandro Matri di poter essere riscattato dalla Fiorentina la prossima estate.

Nonostante le parole di incitamento che Montella ha avuto nei suoi confronti a fine partita, la società toscana è ampiamente delusa dalle prestazioni dell'ex-Cagliari, che non ha saputo sostituire adeguatamente Giuseppe Rossi e Mario Gomez, fermi ai box per infortunio.

Secondo quanto riportato stamane dalla Gazzetta dello Sport non ci sarà quindi nessuna permanenza di Matri a Firenze. A restarne deluso, oltre che il diretto interessato, sarà anche l'amministratore delegato rossonero Adriano Galliani, che in cuor suo ci sperava di poter recuperar almeno 7-8 milioni di euro dei 12 complessivi spesi nell'agosto del 2013 per strappare il giocatore alla Juventus di Conte.

Non basteranno quindi a Matri nemmeno dei goal nelle ultime otto partite di campionato restanti per poter sperare di indossare la maglia viola anche nella prossima stagione, la 2014-2015. Farà quindi ritorno a Milanello e sarà la dirigenza rossonera a dover valutare se dargli un'altra opportunità o se mandarlo a giocare altrove.

Se le sue prestazioni dovessero però continuare ad essere al di sotto della sufficienza sarà sicuramente difficile trovare una squadra disposta a sborsare una cifra intorno ai 10 milioni di euro per averlo.

Sullo stesso argomento