thumbnail Ciao,

ESCLUSIVA - Prima del match del 'Ferraris', Genoa e Juventus hanno parlato di mercato. Ai rossoblù piacciono Giovinco e Quagliarella, da definire il futuro di Motta e De Ceglie.

La Juventus torna da Genova con tre punti importanti, forse decisivi per quanto concerne la pratica scudetto, vittoria complessa ottenuta grazie al lampo di Andrea Pirlo, intramontabile fuoriclasse. Ma i bianconeri nel capoluogo ligure non si sono solamente limitati al calcio giocato, bensì le tematiche sono sfociate anche in altri settori, toccando aspetti relativi al mercato.
 
Le due società, infatti, hanno avuto modo di dialogare nel pre-partita, chiacchierata globale per fare il punto della situazione, confermando piena unità di intenti e rapporti assai cordiali. In ballo c’è il futuro di Paolo De Ceglie e Marco Motta, entrambi sbarcati alla corte di Gian Piero Gasperini nel mercato invernale, prosieguo di legame da valutare attentamente con tempistiche da definire.

Al club di Enrico Preziosi, inoltre, piacciono altri giocatori di proprietà bianconera, vedi Sebastian Giovinco (’87) e Fabio Quagliarella (’83), attaccanti prossimi a salutare la Mole, elementi destinati a rilanciarsi altrove dopo un percorso caratterizzato da luci e ombre.

In corso Galileo Ferraris, pur non avendo grossi margini di manovra viste le rispettive scadenze contrattuali, entrambe firmate 30 giugno 2015, non vogliono deprezzare più del dovuto i propri tesserati, ma al tempo stesso sanno di non poter trarre profitti di assoluto rilievo.
 
Il Genoa, dunque, ha sondato questa doppia pista. L’obiettivo dei rossoblù, progettando la prossima stagione, consiste nell’arricchire il parco offensivo e, le due opzioni zebrate, in Liguria intrigano a dismisura. La ‘Formica Atomica’ sarebbe potuta approdare da Gasperini nell’ambito del pacchetto De Ceglie-Motta, ma il centravanti piemontese ha deciso di rimanere sotto la Mole fino a giugno, dilatando così i tempi di un addio sempre più vicino.
Mentre per ‘Eta Beta’, per il momento, regna la totale incertezza. La Lazio – secondo radiomercato –  tenterà un nuovo assalto, ma sullo sfondo ci sono pure concrete possibilità estere.
 
Juventus e Genoa nell’arco delle prossime settimane si aggiorneranno nuovamente per studiare nuovi possibili affari da realizzare e, nel dialogo, non è da escludere che possano entrare calciatori di prospettiva, tema che trova terreno fertile tra i vertici rossoblù, sempre pronti a valorizzare talenti di qualità.

Sullo stesso argomento