thumbnail Ciao,

ESCLUSIVA - L'Inter vuole regalarsi Bacary Sagna, in scadenza con l'Arsenal e lontano dal rinnovo: offerto un biennale con opzione per il terzo da 2,8 milioni a stagione.

  Fabrizio Romano
Corrispondente Inter per Goal Italia

Dove c'è la musichetta, c'è l'Inter. Piero Ausilio si muove così: contatti, telefonate, blitz e relazioni da tenere sempre in piedi. Ottime trame poco reclamizzate ma molto fruttuose, se risuona la canzoncina della Champions c'è sempre il direttore dell'area tecnica in tribuna, o in alternativa i suoi uomini fidati.

Così è nata l'operazione già ufficiale per Vidic, così settimana scorsa - nella spedizione a Madrid - Ausilio ha portato avanti il dialogo con il Real Madrid per Alvaro Morata, lo spagnolo che tanto bene promette quanto è ricercato in giro da tante big d'Europa.

Tra qualche settimana, ad affiancarlo ci sarà anche Massimo Mirabelli, già osservatore nerazzurro in passato per poi raggiungere Angeloni al Sunderland. Mirabelli sarà il nuovo capo scout e lavorerà in prima persona da braccio destro di Ausilio, con cui il rapporto è ottimo da diverso tempo. Andranno avanti le missioni europee, presto in direzione Inghilterra. Dove Ausilio potrebbe volare da domani in prima persona o inviare i suoi scout per vedere Chelsea-Galatasaray e Manchester United-Olympiacos, la Champions chiama e l'Inter risponde.

Occasione buona per sondare qualche nome da inserire nel taccuino, tenere d'occhio le prestazioni del promesso sposo Vidic. E anche per capire se Bacary Sagna vorrà rinnovare o meno con l'Arsenal. Perché l'esterno francese in scadenza ha sul tavolo la proposta di rinnovo dei Gunners, un'idea che ancora gli è gradita. Ma la tentazione di cambiare campionato esiste.

Per questo, dall'Inter sono stati chiari: la proposta di un contratto di 2 o 3 anni (eventualmente due più opzione per il terzo, come per Vidic) a 2,5 milioni più 3 di bonus per un totale di 2,8 milioni è quella presentata nell'ultima settimana. Un rialzo rispetto ai 2,5 fissi inizialmente pattuiti. Perché Sagna è ancora in dubbio, le parti stanno dialogando sui bonus, Erick Thohir vuole fortemente inseguire questa pista. Quantomeno finché non sarà il francese a scegliere la conferma all'Arsenal, eventualmente. Ma l'Inter insiste, ci prova e spinge per regalare Sagna a Mazzarri senza spendere un euro di cartellino.

Se ne parlerà ancora a Londra, contatto in agenda con il procuratore del laterale francese per capire i margini di manovra e gli ultimi aggiornamenti sulla scelta di Bacary, attesa nel giro delle prossime settimane. Con molto più ottimismo di quanto non ce ne sia per Patrice Evra: come sempre detto, la pista che porta al terzino sinistro del Manchester United resta abbastanza fredda per pretese economiche e tentazioni diverse del giocatore.

Sagna, invece, la sua porta all'Inter non l'ha ancora chiusa. Ha preso tempo. E chissà che la missione di Ausilio non possa servire a fare qualche passo avanti. Suona la musichetta, l'Inter si muove. Avanti il prossimo.

Sullo stesso argomento