thumbnail Ciao,

L'Inter ha ufficializzato l'accordo con Rodrigo Palacio: l'argentino ha rinnovato il proprio contratto in scadenza nel 2015 di un altro anno. "Darò il massimo per la maglia".

Una serie di rinnovi sul tavolo, tutti da discutere con i diretti interessati e i rispettivi agenti. L'Inter del 2014 non è certo ferma sul calciomercato, acquista, tiene i giocatori essenziali al progetto e lavora per tornare al top. Notizia odierna, finalmente ufficiale per i tifosi nerazzurri, è il rinnovo di Rodrigo Palacio.

Si parlava da tempo dell'imminente accordo per il prolungamento del Trenza, arrivato nella Milano interista la scorsa stagione: con una nota pubblicata sui propri canali ufficiali, l'Inter ha confermato che Palacio ha messo la firma sull'accordo fino al 2016.

Il rinnovo di Palacio è il primo importante in casa Inter, attendendo quello di Guarin, a gennao protagonista del caos di calciomercato e ciò nonostante rimasto a Milano per continuare a vestire i colori dell'unica squadra italiana in cui ha giocato, prelevato in passato dal Porto.
Tornando a Palacio, lo stesso attaccante aveva confermato l'imminente rinnovo qualche giorno fa: "Mi rende molto orgoglioso perché l'Inter è casa mia e il mio unico desiderio è quello di finire la mia carriera europea con la maglia nerazzurra". Ultimi dettagli limati e ufficialità.

Palacio, classe 1982, è stato acquistato quando Moratti era ancora l'unico presidente maximo: nel giugno 2012 l'approdo all'Inter, poco più di dieci milioni al Genoa e 2,7 milioni di contratti annuali. 22 le reti nelle 39 gare disputate sotto Stramaccioni, 14 in 29 quelle con Mazzarri fin qui.

"Sono molto contento per questo rinnovo, darò il massimo per questa maglia come ho fatto sempre" le parole a 'Inter Channel' dopo la firma. Ho sempre dato il massimo per l'Inter, qui sono contento ed è un sogno rinnovare per un altro anno. Dediche? Ringrazio la società, i tifosi e i compagni, perché dal primo giorno mi hanno accolto bene e sono felicissimo".
Lo stesso Palacio, intervistato ai microfoni di Sky, ha poi ammesso: "Sono felicissimo di aver rinnovato il contratto per un altro anno, darò il massimo per l'Inter. Io una bandiera nerazzurra? Ci sono giocatori più importanti di me ma io continuo a dare il meglio per questa maglia".

L'attaccante argentino non ha chiuso ad un suo ritorno in patria in futuro: "E' una cosa che mi chiedono in tanti, per il momento il mio desiderio è quello di giocare tanti anni ancora in Italia, poi si vedrà, ho sempre detto di voler tornare in Argentina un giorno".

L'Inter intanto si prepara ad una sfida importante con il Verona: "Spero di festeggiare il rinnovo con una vittoria, poi se arriva anche il goal meglio ancora. Noi dobbiamo vincere per scalare la classifica".

Si allunga così la tradizione argentina a casa Inter, infinita e continua: con Zanetti, Cambiasso, Samuel e Milito in dubbio per la prossima annata, saranno Palacio, Alvarez, Icardi e lo stesso Palacio a tenere alta la bandiera albiceleste sopra Appiano Gentile.


Sullo stesso argomento