thumbnail Ciao,

ESCLUSIVA - Il consulente di mercato Davide Bisignano, che vanta collaborazioni con Raiola, si sofferma sul calciomercato della Juventus: "Iturbe è molto apprezzato da Paratici".

  Romeo Agresti
Corrispondente Juventus per Goal Italia

Davide Bisignano, giovane consulente di mercato, nonché grande esperto della materia calcistica. Presente in numerose operazioni, collaborazioni con Mino Raiola di qua, trattative “minori” di là, negli ultimi tempi è salito prepotentemente alla ribalta, contribuendo attivamente nella chiusura di numerosi affari.
 
Come possiamo giudicare il mercato invernale da poco conclusosi? “Sicuramente positivamente. Si sono registrati molteplici affari degni di nota. Indubbiamente il mancato scambio Vucinic-Guarin lo possiamo ritenere il fatto più eclatante, ma ritengo che complessivamente questa finestra si sia rivelata proficua e movimentata”.

La Juventus, seppur non sia riuscita a scremare il reparto offensivo, ha portato nel torinese Osvaldo. Colpo intelligente? “E’ un grande giocatore. Tecnicamente è munito di mezzi pregevoli, Conte l’ha voluto fortemente e questo è sintomo di grande fiducia. D’altronde, decidendo di inserire un elemento simile, la Juventus ha dimostrato di essere una società forte. Evidentemente a Torino puntano a conquistare l’Europa League e, con Osvaldo, hanno un’arma in più”.
 
Giovinco e Quagliarella, nonostante diverse proposte giunte in corso Galileo Ferraris, hanno optato per rimanere alla Juventus. Errore fatale? “Spazio per loro ce ne sarà poco, la Juventus è stata anche eliminata dalla Coppa Italia, quindi, il turnover può essere gestito solamente in ottica Europa League. La Lazio ha tentato concretamente di mettere le mani su Quagliarella, così come ha fatto un pensierino anche su Giovinco. Ma entrambi i calciatori hanno preferito rimanere nel loro attuale club di appartenenza, rinviando qualsiasi discorso a giugno".
 
Tra i tanti giovani di marca bianconera sparsi per l’Italia, ce n’è uno dal sicuro avvenire? "La Juventus governa tanti ottimi talenti, citarne uno solo sarebbe riduttivo. Tuttavia, visto il campionato che sta facendo, non si può non menzionare Daniele Rugani, difensore classe 1994, attualmente all’Empoli. E’ molto giovane, ma gioca con grande tranquillità e determinazione, credo che per la prossima stagione sia pronto a una piccola esperienza nella massima serie".
 
La Juventus è molto attiva nella fase scouting. Qualche nome destinato a entrare prepotentemente nel radar juventino? “Direi Cuadrado e Iturbe. Il primo piace molto a Conte, ma la Fiorentina detenendo già il 50% del calciatore cercherà, a stretto giro di posta, di acquisire la parte rimanente dall’Udinese. Il colombiano è un calciatore importante, fondamentale per la truppa viola, ed è normale che possa piacere alla Juventus e ad altri top club europei. Un altro profilo da non sottovalutare, certamente, è quello di Juan Iturbe, il quale sta facendo grandi cose a Verona, apprezzato dal d.s. juventino Fabio Paratici. Potrebbe diventare un nome caldo in vista dell’estate".

Sullo stesso argomento