thumbnail Ciao,

ESCLUSIVA - In vista della prossima stagione Conte vuole un difensore e avrebbe individuato il giusto nome nell'interista Ranocchia.

  Romeo Agresti
Corrispondente Juventus Goal Italia

Operazione estate 2014. La missione della Juventus è partita, pochi innesti ma mirati, obiettivo concentrato principalmente nell’incrementare il tasso qualitativo dell’organico, con sullo sfondo un nuovo possibile percorso tecnico-tattico da intraprendere.
 
L’a.d. Beppe Marotta e il d.s. Fabio Paratici, sempre e costantemente pronti a cogliere importanti occasioni di mercato, lavorano seguendo i dettami stilati da Antonio Conte, il quale opera attivamente anche in fase di compravendita, risorsa a tutto tondo.
 
Il nome nuovo, se tale vogliamo definirlo, è quello di Andrea Ranocchia dell’Inter. Ecco, i nerazzurri, artefici del pasticcio Guarin-Vucinic, club definito “poco serio” dallo stesso Marotta. Eppure, come dicono i saggi, il tempo insabbia gli eventi e, dopo la grande tempesta, sull’asse Torino-Milano sembrerebbe essere tornato il sereno. Niente più clima conflittuale, niente più reciproche stoccatine, solamente pura e semplice indifferenza.
 
Gli affari, si sa, vanno al di là della ragione. E da qui, infatti, nasce l’ultima idea bianconera: portare il 25enne centrale di Assisi alla corte del tecnico salentino. D’altronde, ed è la storia a testimoniarlo, Conte è da sempre un grande estimatore del calciatore interista, feeling instaurato tra Arezzo e Bari.

Il mister leccese è convinto di poter recuperare un prospetto munito di enormi potenzialità, mentre il diretto interessato, alle prese con una stagione difficile, sarebbe felice di riabbracciare il suo vecchio maestro, nonché colui che l’ha lanciato nel calcio che conta.
 
In corso Galileo Ferraris hanno tutto il tempo per poter pianificare una strategia vincente e, secondo quanto raccolto da Goal Italia, il discorso potrebbe estendersi includendo anche una contropartita tecnica bianconera. Work in progress.
 
Nonostante il pacchetto arretrato vanti molteplici individualità di spessore, Madama ha deciso di rimpolpare ulteriormente il settore. Il target, complice il sempre più probabile passaggio alla difesa a 4, è stato scovato. Adesso, però, sotto la Mole dovranno essere bravi – anche sotto il profilo diplomatico – a riprendere a dialogare con i vertici interisti.
 
Ranocchia, dopo aver sfiorato l’approdo al Galatasaray, auspica vivamente che il suo passaggio alla Juventus possa concretizzarsi. E, se la fumata bianca non dovesse svilupparsi, prenderebbe in serie considerazione l’opportunità di trasferirsi in Inghilterra. Ipotesi remota. L’orizzonte bianconero, con il passare delle settimane, si sta prepotentemente delineando.

Sullo stesso argomento