thumbnail Ciao,

Il patron dell'Udinese, Pozzo, punge la Fiorentina dopo l'eliminazione dalla Coppa Italia: "Ora Cuadrado glielo faremo pagare caro... ". La Juventus resta alla finestra.

La finale di Coppa Italia può valere un Cuadrado. Il ko contro la Fiorentina infatti non è stato digerito nei migliori di modi dall'Udinese, punita proprio dall'esterno attualmente in comproprietà tra viola e friulani. La battuta di Pozzo, a fine partita, ha così fatto tremare Montella e Pradè.

"Cuadrado? Glielo faremo pagare caro a giugno", ha ironizzato il patron dell'Udinese in zona mista. Peccato che non sia un mistero per nessuno come attorno al colombiano possa davvero scatenarsi un'asta estiva con Bayern Monaco e, soprattutto, Juventus alla finestra.

Per i Della Valle vedere traslocare il proprio gioiello sotto la Mole sarebbe il concretizzarsi dell'incubo peggiore e, ovviamente, faranno di tutto per evitarlo, riscattando per intero il cartellino di Cuadrado. Il giocatore dal canto suo ha sempre manifestato l'intenzione di restare a Firenze. Trattare con i Pozzo però non è mai facile, e da ieri sera forse anche un po' di meno.

Il lavoro di Pradè e Macia intanto non conosce sosta. I due dirigenti viola infatti seguono da vicino la crescita di Babacar e Bernardeschi, attaccanti che tanto bene stanno facendo in B e che a giugno potrebbero tornare alla casa madre Fiorentina, magari per restarci. Senza dimenticare i tanti giovani in giro per l'Italia: da Vecino a Camporese, passando per Piccini, Salifu e Acosty.

In estate poi sarà da valutare la situazione di Romulo, grande protagonista con il Verona. De Silvestri e Lazzari invece saranno probabilmente inseriti in trattative future, magari proprio per convincere i Pozzo e trattenere Cuadrado. Lo spauracchio bianconero fa davvero paura.

Sullo stesso argomento