thumbnail Ciao,

Cristiano Ronaldo, appetito da Monaco e PSG ma attualmente impossibile da prendere, ha parlato del suo futuro, senza escludere la possibilità Ligue 1: "Ma sono felice al Real".

Insieme a Leo Messi è il giocatore con più valore al mondo, il più desiderato. E altrettanto impossibile da acquistare. Cristiano Ronaldo ha appena vinto il suo secondo Pallone d'Oro superando proprio il rivale argentino. Re di Portogallo e Real Madrid, ha chiuso il 2013 da primo della classe.

Nel 2014 si potrebbe parlare di fantasiose ipotesi di cessione, che rimarranno per ora tali. E' il più pagato al mondo in quel di Madrid, ma potrebbe guadagnare ancor più altrove, in Ligue 1 ad esempio, dove Monaco e PSG proveranno a prenderlo da qui in avanti. Per ora impossibile, ma a fine contratto affatto.

Intervistato da 'TF1', Cristiano Ronaldo ha parlato della possibilità Ligue 1 dopo aver giocato nel campionato portoghese e inglese, sfiorando quello italiano prima di approdare al Manchester United. La Francia è nel suo cuore, porta aperte per un futuro da calciatore insieme a moglie e figlio.

"Magari un giorno abiterò e giocherò in Francia o magari no. I francesi sono sempre stati gentili con i portoghesi, mia madre ha lavorato lì, adoro questa Nazione. Il PSG puè vincere la Champions League, sarà ua dura avversaria da battere. Sono tra i favoriti per la vittoria" ha evidenziato Ronaldo.

Per ora fa la gioia dei Blancos, sentimento condiviso dallo stesso Cristiano: "Ho un contratto qui fino ai 33 anni, spero di rimanere qui, dov sono molto felice. Proverò a battere il mio record di goal nel 2014, nulla è impossibile. Provo sempre a dare il mio meglio, spero di non incappare in infortuni. Lavoro per nuove sfide, per migliorarmi".

A Gennaio ha portato a casa il suo secondo Pallone d'Oro, dopo anni di tentativi: "Qualcuno si è stupito ne vedermi piangere, ma questo è il vero Cristiano. E' la realtà, non l'immagine che alcuni danno. Avevo mio figlio affianco, è stato un momento incredibile, una delle nottate migliori della mia vita. Ho fatto una superba stagione, ma anche Ribery e Messi meritavano di vincere".

Il 2014 è cominciato come meglio non poteva, per Cristiano Ronaldo. Mondiale, Liga, Champions League e Coppa del Re dopo il Pallone d'Oro? Punta a tutto, senza lasciare dietro nulla. Col Real Madrid, senza affatto pensare ad un futuro altrove. In Francia proveranno a prenderlo in futuro. Futuro, appunto.

Sullo stesso argomento