thumbnail Ciao,

ESCLUSIVA - Il Southampton ha accettato l'offerta della Juventus: Osvaldo si trasferirà in prestito in bianconero, con diritto di riscatto fissato a 20 milioni.

  Romeo Agresti
Corrispondente Juventus Goal Italia

Osvaldo-Juventus: ci siamo. Il Southampton, dopo aver ricevuto nelle ultime ore anche una proposta proveniente dall’Inter, ha deciso di accettare l’offerta juventina: prestito gratuito (legato ai bonus) con diritto di riscatto molto alto (si vocifera di 20 milioni).

Insomma, una formula che agevola Madama nell’immediato, ma che richiede contemporaneamente un’analisi oculata in ottica di giugno.
 
Vince la volontà del giocatore, il quale ha lavorato attivamente per trasferirsi alla corte di Antonio Conte, suo grande estimatore da diverso tempo. A Milano – con una mossa decisa – hanno provato ad ostacolare i campioni d’Italia nella corsa al centravanti argentino naturalizzato italiano, ma ancora una volta – secondo quanto raccolto da Goal Italia – la preferenza del diretto interessato avrebbe avuto la meglio.

Il ritorno nel Belpaese sarà targato Mole e Vinovo, un modo per rilanciarsi dopo un’esperienza non esaltante in Inghilterra, un percorso per cercare di convincere il c.t. azzurro Cesare Prandelli in chiave nazionale.
 
L’operazione, condotta in prima persona da un noto intermediario di mercato vicino agli ambienti zebrati, è ormai definita nella sua totalità.

Il giocatore, dopo aver ricevuto l'ok, visto che le due società hanno già sbrigato le formalità relative allo scambio dei documenti, è in partenza verso l'Italia, dove domani mattina arriverà per sostenere le visite mediche.

Osvaldo, quindi, dopo l’esperienza di Roma torna a vestire una casacca nel campionato tricolore. Un affare che soddisfa pienamente gli uomini di corso Galileo Ferraris, sempre attivi in uscita. Uno tra Mirko Vucinic (Arsenal e Valencia in pressing) e Fabio Quagliarella (cercato oltremanica) farà le valigie.

Conte, infatti, punta a chiudere la stagione con cinque punte. Sei, seguendo il pensiero del mister salentino, risulterebbero di problematica di gestione. Ore frenetiche.

Segui Romeo Agresti su

Sullo stesso argomento