thumbnail Ciao,

Fredy Guarin, dopo essere stato chiuso nella sua casa milanese, è tornato alla Pinetina per allenarsi con l'Inter: ma il clima in città è teso e lui spera in Premier o Liga.

C'è chi lo descrive con un separato in casa, chi come un leone in gabbia. Di chi stiamo parlando? Fredy Guarin centrocampista della Juvent.... ops, dell'Inter. Il colombiano, a cui è stato concesso un permesso di 48 ore, è rinchiuso da due giorni nel suo appartamento milanese in zona San Siro e sta cercando in tutti i modi di digerire il brutto colpo del suo scambio con Vucinic sfumato all'ultimo istante. Ma nel frattempo si è recato alla Pinetina per allenarsi regolarmente.

Vucinic, non è l'unico deluso dalla vicenda. Ma se il montenegrino, come spiegato dall'esclusiva di Goal, potrebbe ancora arrivare in nerazzurro, Guarin dovrà al limite accontentarsi di un club estero. Addio Juventus, anche questa volta. Domani scadeva il permesso, ma Guarin si è presentato puntuale all'allenamento dell'Inter alla Pinetina.

Qualora avesse forzato la mano, come aveva paventato fra gli altri anche il 'Corriere dello Sport', rischiava di incorrere in sanzioni societarie visto il contratto che lega il calciatore all'Inter fino a giugno 2016. Inoltre i tifosi non hanno di certo gradito la presa di posizione di Guarin che in prima persona ha cercato di sbloccare la trattativa al primo sentore di stallo, andando personalmente a colloquio con i dirigenti juventini.

Milano è una pentola a pressione. C'è chi di un sit-in dei tifosi sotto casa del colombiano, chi parla di minacce a Fredy e alla moglie, tra l'altro non confermate. Ma soprattutto, quando e se Guarin tornerà a calcare l'erba del Meazza, come reagirà il pubblico che aveva già avuto uno screzio col colombiano alcuni mesi fa?

L'unica speranza di Guarin, ma anche dell'Inter è quella di una cessione all'estero. La pista Napoli infatti, sembra essersi arenata sul nascere. Manchester United, Tottenham in Inghilterra e Atletico Madrid in Spagna sono le alternative. Ma di offerte per ora nemmeno l'ombra. E il leone in gabbia rischia di impazzire.

Intanto il Ds Ausilio, anch'egli arrivato alla Pinetina, fa il punto della situazione: "Guarin ci ha chiesto ieri sera di allenarsi. Ho informato subito il mister. A noi fa enormemente piacere, è un giocatore dell'Inter e noi vogliamo stia bene. Ha già parlato con Mazzarri. A fine allenamento gli parlerò anche io".

Sullo stesso argomento