thumbnail Ciao,

L'ad rossonero Galliani non può dare Vergara alla Reggina per un cavillo regolamentare. Si cerca di piazzare Mexes al Monaco e Zaccardo al Besiktas. Sfida al Napoli per Jorginho.

Il mercato del Milan continua a soffermarsi sulle uscite. Oltre alla folle asta che in queste ore potrebbe impazzare per Alessandro Matri, il club rossonero ha necessità di sfoltire la rosa per risparmiare milioni preziosi nel monte ingaggi e per arrivare (magari con qualche colpo 'alla Galliani') ad un acquisto importante dell'ultimo minuto.

Galliani intanto, da mago del mercato, è caduto nel trappolone delle mille e una regola che controllano gli spostamenti dei giocatori in Italia. Come rivelato da 'Tuttosport', l'ad rossonero aveva già piazzato Vergara alla Reggina ma solo in dirittura d'arrivo si è accorto che il trasferimento sarebbe risultato irregolare: infatti, un extracomunitario che ha iniziato la sua prima stagione in Serie A non può trasferirsi in cadetteria nello stesso anno.

Poco male, visto che di uomini da piazzare, Galliani ne ha molti: in primis Mexes, Zacccardo e Robinho. Sul difensore francese che al Milan costa (da cui alla scadenza del 2015) la bellezza di 12 milioni lordi di ingaggio, ci sarebbe il Monaco. I rossoneri sarebbero pronti a cederlo anche a titolo gratuito. Viaggio in Turchia invece per Ernesto Bronzetti che sta cercando di piazzare Zaccardo al Besiktas e Robinho al Galatasaray. Decisamente più facile che vada in porto la prima opzione, mentre il brasiliano rischia di rimanere sul groppone del Milan almeno fino a giugno.

Capitolo centrocampo in entrata: Banega ed Essien vanno pian piano scemando. Il mediano del Chelsea, per il quale i blues chiedono 3-4 milioni di euro, non darebbe sicurezza fisiche a Galliani. Troppi gli infortuni in questo ultimo periodo. Galliani, che vorrebbe cominciare a comprare anche uomini graditi al futuro tecnico Seedorf, sta in allerta per Jorginho del Verona, anche se ad oggi il Napoli sembra avanti.

Infine, proprio parlando di Seedorf, spunta qualche nuova indiscrezione sul suo team: l'ex Stam si occuperà della fase difensiva, Crespo di quella d'attacco, con Clarence preposto a curare principalmente il reparto di mezzo. Una sorta di divisione dei ruoli in stile football americano. Il tattico Maldera dovrebbe rimanere al suo posto mentre Tassotti deciderà se restare al Milan o seguire Allegri altrove.

Sullo stesso argomento