thumbnail Ciao,

Il Chelsea di Mourinho boccia Guarin, l'Inter tiene in stand-by l'operazione Borriello e tratta con il Borussia Dortmund la cessione di Ranocchia. Intrigo Belfodil.

La doccia fredda per l'Inter arriva da Londra, sponda Chelsea. Il grande ex, Josè Mourinho, ha infatti severamente bocciato il colombiano Guarin, da settimane nel mirino dei Blues: "Non è vero che m’interessa". Il primo obiettivo dello Special One per il centrocampo resta Matic. E in corso Vittorio Emanuele adesso fanno due conti.

Senza i soldi derivanti dalla cessione di Guarin infatti fare mercato in entrata sarà parecchio difficile. Ecco così tramontare quasi definitivamente le piste che portano a Lamela e Osvaldo. Per rinforzare l'attacco l'Inter dovrà probabilmente accontentarsi di strappare alla Roma il bomber Borriello. L'ingaggio alto e le riflessioni giallorosse sull'opportunità di cederlo ad una concorrente tengono l'operazione in stand-by.

Thohir e soci dunque cercano un modo alternativo di fare cassa, in tal senso sembra giungere a proposito la recente offensiva del Borussia Dortmund per Ranocchia. Il centrale, accostato in passato anche a Napoli e Juventus, potrebbe salutare la compagnia per una cifra vicina ai dodici milioni di euro. Ossigeno puro per le asfittiche casse dell'Inter.

Sempre in uscita, quasi tutto fatto tra Alvaro Pereira e l'Olympique Marsiglia, mentre si complica il passaggio di Belfodil al West Ham. Il Parma infatti non sembra convinto dell'operazione e preferirebbe l'opzione Sassuolo. L'attaccante franco-algerino però sul trasferimento in neroverde al momento nicchia.

Infine il capitolo D'Ambrosio. La trattativa con il Torino prosegue, anche se a rilento. I granata chiedono Bardi e Botta, l'Inter non vuole allargare i cordoni della borsa e propone la comproprietà di Duncan e il prestito di Benassi. I nerazzurri dovranno così tenere d'occhio la possibile controffensiva della Roma. Il giocatore però ha già deciso, il suo futuro deve essere a Milano.

Sullo stesso argomento