thumbnail Ciao,

Il direttore generale della Roma Mauro Baldissoni parla così a pochi minuti dalla gara contro il Milan: "Parolo da noi? Parleremo di calciomercato dopo il Catania".

Guardare al passato è inutile, vista la classifica. Guardare al futuro idem, viste le due gare ancora da giocare. Una di scena oggi, a San Siro, contro un Milan a caccia della rinascita. Poi la Lupa sfiderà il Catania, prima di pensare al 2014.

Non si sbilancia Mauro Baldissoni, direttore generale dei capitolini a pochi minuti dalla sfida del Meazza. Tanti nomi nel calderone della Roma, tante bufale, probabilmente anche qualche giocatore che Walter Sabatini sta effettivamente seguendo.

Salgono le quotazioni di Marco Parolo, in partenza il prossimo anno dal Parma. E' l'ora del grande salto, Ghirardi prepara l'addio. La Roma c'è? Il dirigente giallorosso vola via: "Non parliamo di mercato, valuteremo se fare qualcosa insieme all’allenatore ma soltanto al termine della prossima partita". Riguardo all'ex Cesena, c'è da battere la concorrenza dello stesso Milan.

A 'Sky Sport' Baldissoni ha anche parlato di Max Allegri, allenatore sfiorato in estate prima di puntare su Rudi Garcia, fin ora mago di una grande Roma, unica imbattuta nei grandi campionati d'Europa alla pari del Bayern Monaco dell'ex Guardiola.

"Durante il mercato si parla con tanta gente, poi si valutano tutte le soluzioni". Non era la persona giusta il livornese? Più che altro Berlusconi e Galliani hanno deciso per la conferma, portando la dirigenza capitolina a guardare altrove.

A proposito di campo, in chiusura, spazio alle considerazioni sul tridente offensivo titolare, con il recuperato Totti in panchina: "Ljajic, Destro e Gervinho hanno tanta qualità. Totti non ha ancora tutta la partita nelle gambe così come Destro, magari ci sarà una staffetta. Tutte le gare sono importanti, oggi giochiamo contro una squadra forte, che moralmente vuole risalire. Ora vincere col Milan e con il Catania". Si parte.

Sullo stesso argomento