thumbnail Ciao,

Già a gennaio, o a giugno, il calciomercato del Milan vivrà una diaspora: oltre a Balotelli faranno le valigie El Shaarawy, Abate e non solo... Arriva Seedorf e parte l'anno zero.



Un colpo di spugna e via. Se rivoluzione deve essere che lo sia fino in fondo. Il Milan vivrà il suo 'anno zero' a partire dal prossimo giugno, quando Barbara Berlusconi prenderà pieno potere e quando Clarence Seedorf (che è già pronto a firmare un pre-contratto) sarà il nuovo 'one man show' in panchina, con uno stipendio che potrebbe aggirarsi attorno ai 3,5 milioni a stagione.

Ma la rivoluzione (con annessa diaspora) potrebbe partire già a gennaio: detto di Balotelli pronto a tornare in Premier League (sponda Chelsea) grazie all'offerta di 30 milioni arrivata da Abramovich su gentile richiesta di Mourinho, anche altri calciatori della scuderia Raiola, potrebbero lasciare Milanello: da Robinho e Niang passando per Abate.

Il terzino della Nazionale, in scadenza nel 2015 è richiesto dal Psg. Ibrahimovic lo ha avuto come alleato al Milan e dai suoi traversoni, lo svedese ha attinto davvero molto. Abate, come tutti i suoi compagni, secondo una clausola citata dal 'Corriere delloi Sport' potrebbe vedersi decurtato automaticamente l'ingaggio del prossimo anno del 20% in casa di mancata qualificazione alla prossima Champions.

Ecco, oltre all'evidente incertezza sul futuro societario, il vero motivo della fuga dal Milan di diversi pezzi grossi. Anche Mexes sarebbe sul piede di partenza, così come El Shaarawy. Il ragazzo, reduce da un lungo infortunio, diventato un caso. Sarebbe dovuto rientrare fra i convocati già nel match di domani, ma invece è in dubbio anche per la trasferta in casa del Celtic. Tottenham e Galatasary sono sulle sue tracce, il Milan (senza i soldi della Champions) a giungo, ma magari già a gennaio, non potrà certo permettersi di fare lo schizzinoso.

Restando in ambito infortuni, si fermano Amelia e Zaccardo. Il portiere, verrà operato oggi al menisco del ginocchio sinistro. Il difensore invece ha subito una botta alla caviglia e attende esami più approfonditi. Sempre out Silvestre e Nocerino, mentre De Sciglio tornerà solo a inizio dicembre per la sfida contro il Catania.

Sullo stesso argomento