thumbnail Ciao,

Tra i nuovi arrivi sul calciomercato e tre pesanti recuperi dall'infermeria il Milan avrà un nuovo volto per puntare alla rimonta in campionato dopo lo stentato avvio.



Il Milan stringe le fila in attesa di tempi migliori e si prepara a quella che sarà una sorta di rivoluzione di gennaio a livello di organico: fra nuovi acquisti sul calciomercato e recuperi importanti dall'infermeria, infatti, i rossoneri potranno disporre nei fatti quasi di una nuova squadra.

Volti nuovi ci saranno un po' per ogni reparto. Fra i pali Christian Abbiati va verso l'addio, anche considerato il contratto in scadenza, a meno che non accetti un ruolo da dodicesimo, Amelia vuole andare a giocare con continuità mentre Gabriel ancora non è considerato pronto a grandi livelli. Per questo si è intenzionati a puntare su Krul, portiere olandese del Newcastle United fra i migliori della Premier negli ultimi anni.

In difesa, reparto particolarmente sotto accusa per i molti goal subiti, i rossoneri potranno puntare su un rinforzo importante come Rami, arrivato dal Valencia, che già si allena con la squadra ma potrà essere ufficialmente tesserato solo nella finestra invernale. Ci sarà poi il recupero importante di De Sciglio, che in questa fine di 2013 Allegri non ha mai potuto avere al 100 per cento. Il giovane terzino sta meglio e potrebbe già essere visto all'opera nell'amichevole di sabato contro lop Young Boys.

Ma i rossoneri, con Constant in partenza, pensano anche a un terzino in grado di disimpegnarsi efficacemente su entrambe le fasce: si tratta di Davide Santon, anche lui, come Krul, in forza al Newcastle. Da non escludere infine l'arrivo dalla Roma dell'argentino Burdisso. E i volti nuovi non mancheranno nemmeno a centrocampo, visto che il Diavolo pensa fortemente a Kucka del Genoa, club con cui ha avuto negli ultimi anni un rapporto privilegiato e si è già assicurato il giapponese Honda sulla trequarti.

Ma il 'restyling' più significativo sarà in attacco, sebbene non per nuovi acquisti, ma per il recupero di due pedine fondamentali come Giampaolo Pazzini e Stephan El Shaarawy. Due giocatori che rafforzeranno inevitabilmente il reparto offensivo rossonero, dopo aver saltato a causa di gravi infortuni tutta la prima parte della stagione il primo, gran parte dell'avvio di stagione il secondo. Senza contare poi che Mario Balotelli potrebbe tornare quello micidiale in zona goal ammirato nello scorso campionato.

Sullo stesso argomento