thumbnail Ciao,

Retroscena di calciomercato: lo scorso novembre lo Shaktar Donetsk propose 20 milioni di euro a Buffon per lasciare la Juventus. 10 subito, altri 10 in cinque anni di contratti.



Meglio tardi che mai. A distanza di quasi un anno, quando ai tempi circolavano flebili voci di un possibile addio di Buffon alla Juventus, ecco uscire la verità. Ci sono nome e cifre, qualcosa che scotta e che fa capire quanto il portiere abbia a cuore i colori bianconeri. Cosa tra l'altro già sotto gli occhi di tutti dal 2006, quando non scese dalla nave che stava affondando nelle torbide acque della Serie B.

Il nome è quello dello Shaktar Donetsk, la cifra è quella di 20 milioni. 10 subito sull'unghia, altri dieci nei cinque anni di contratto. Ecco la proposta che il presidente del club ucraino e Mircea Lucescu, fecero a Buffon e al procuratore Martina. A svelarlo è 'Tuttosport'.

Buffon ci ha pensato, sicuramente ha tentennato, magari si è confrontato con la moglie Alena Seredova. Poi quel no. L'Italia, la Serie A, la Juventus, la voglia di vincere la Champions con la squadra di cui difende la porta dal 2001. Magari qualche maligno si mangerà le mani. Due mesi dopo il 'no' allo Shaktar, Buffon prolunga con la Juventus firmando un biennale, continua a lottare in bianconero, a subire critiche e prontamente a rialzarsi.

Ora è ancora qui. Con la voglia di un ragazzino, le motivazioni di uno che non è mai sazio di traguardi. C'è la Champions appunto e quel Mundial nella terra del 'futbol'. Ma per uno che vive alla giornata c'è anche e soprattutto il Napoli, nel big match di questa sera. Chissà se Lucescu sarà davanti alla tv a guardarlo...

Sullo stesso argomento