thumbnail Ciao,

Crisi Milan, Galliani assicura: "Fiducia in Allegri, Balotelli incedibilissimo"

L'amministratore delegato del Milan allontana le nuvole dal cielo rossonero e assicura: "Abbiamo fiducia in Allegri, Balotelli è incedibilissimo. Ho sentito Berlusconi... ".



L'amministratore delegato del Milan, Adriano Galliani, intervenuto a margine della giornata dedicata al Premio Facchetti, si sofferma sul difficile momento rossonero e allontana lo spettro esonero per Allegri: "Abbiamo fiducia in lui, resta il nostro allenatore". Chiusura netta anche sul fronte Balotelli: "E' incedibilissimo".

Galliani spiega così la situazione legata alla guida tecnica dei rossoneri: "Tutti gli allenatori dipendono dai risultati, ma non è una settimana decisiva. Se uno perde sempre e all’infinito, non c’è un allenatore che regga. E’ certamente un momento difficile, perché non stanno arrivando i risultati ma andiamo avanti. Allegri non è il problema. I consuntivi facciamoli a fine anno. Per esperienza dico che bisogna stare tranquilli".

Non è una settimana decisiva per Allegri. Ma se uno perde sempre e all'infinito, non c'è allenatore che regga...
- Adriano Galliani

Poi l'Ad del Diavolo ricorda: "Ricordo che veniamo da un secondo e terzo posto e siamo l'unica italiana sempre in Champions da molti anni. Il valore del Milan è molto superiore a quello attuale, è dimostrato negli ultimi anni,  ed è quello che ci dà il ranking. Abbiamo fatto la Champions undici volte negli ultimi dodici anni e da cinque consecutivi, cosa che facciamo solo noi".

Chiare e inequivocabili le parole di Galliani, finito anche lui nel mirino della critica, e non solo, specie dopo l'uscita di Barbara Berlusconi, figlia del patron che, secondo quanto riferito ieri dall'Ansa e smentito dalla diretta interessata, avrebbe chiamato in causa proprio l'amministratore delegato riguardo a certe errate valutazioni di mercato.

Il buon Adriano fa muro, respinge al mittente le accuse  e sottolinea: "L’amministratore delegato è responsabile di tutto, anche del mercato, dei fatturati, de conti, dei costi. E’ il responsabile di un’intera azienda”. Il contrattacco sembra pronto. La prima mossa è quella della pubblica fiducia ribadita ad Allegri, tecnico voluto e difeso fortemente proprio da Galliani e mai realmente amato dalla proprietà.

Balotelli è arrivato a febbraio e ha fatto 12 goal in 13 partite. Senza Mario non saremmo mai andati in Champions
- Adriano Galliani

Insieme al mister livornese l'amministratore delegato del Milan blinda anche Balotelli, giocatore che Berlusconi a suo tempo definì una mela marcia, salvo tornare sui propri passi quando capì che il suo acquisto dal Manchester City era praticamente già cosa fatta.

Berlusconi con il quale i contatti nelle ultime ore non sono mancati, come ammesso candidamente dallo stesso Galliani: "Se ho sentito il presidente? Certamente, ma non commento, non commento e non commento nulla".

La chiosa è dedicata tutta alla difesa di SuperMario: "E' arrivato a febbraio l'anno scorso e se la memoria regge in tredici partite di campionato ha fatto dodici goal. Senza non saremmo mai andati in Champions. La sua prima stagione è stata ottima, vediamo la seconda. Certamente è un momento così, l'esperienza mi insegna che bisogna stare tranquilli, calmi e trarre i consuntivi a fine stagione, non ora. Balotelli è assolutamente incedibilissimo".

Sullo stesso argomento