thumbnail Ciao,

L'agente di SuperMario fa tremare i rossoneri e apre ad una riconciliazione con Mourinho: "Non si sono lasciati con odio, teoricamente si possono riavvicinare... ".



Prima il banale tamponamento, poi le parole di Mino Raiola. Per Mario Balotelli l'inizio di settimana non è stato per nulla 'piatto', lo testimonia quanto è accaduto lunedì tra pomeriggio e sera con il lieve incidente d'auto e il suo agente che apre all'ipotesi Chelsea per l'attaccante del Milan.

La pressione mediatica cui è sottoposto SuperMario non va per nulla giù al noto procuratore, il quale a 'Tiki Taka' ha sbottato: "Non ho mai detto di non giudicarlo come giocatore. Ho solo detto di lasciarlo stare se porta l’orecchino, se guida un tipo di macchina o se indossa un cappellino. Non vedo un altro giocatore in Italia chiacchierato come lui. Anche Hamsik ha la cresta però non se ne parla così".

E proposto nuovi, clamorosi, possibili scenari di mercato di stampo 'british': "Teoricamente Mario e Mourinho si possono riavvicinare perché non si sono lasciati con odio. C’è stato un episodio poco simpatico ma si sono tenuti in contatto e c’è stima reciproca. So che Galliani non è di questo parere, però di Balotelli si possono dire tante cose ma non che non sia una grande punta: di sicuro è una grande punta e magari nel Chelsea ci può stare".

Tra il Milan e Balotelli il feeling non è più a livelli massimi, l'idea di affiancargli un tutor in grado di seguirlo non ha per nulla fatto felice Raiola e così ecco avanzare ipotesi impensabili fino a pochi mesi fa.

Infine una curiosità: dietro al trasloco di SuperMario dalla villa sul Lago di Como vi sarebbe anche l'esigenza della fidanzata Fanny Neguesha di voler vivere meno lontano da Milano per potersi immergere meglio in movida e shopping.

Sullo stesso argomento