thumbnail Ciao,

Il brasiliano, in scadenza nel 2015, si incontrerà a breve con Lotito. Il presidente biancoceleste sa di non poter rifiutare la cessione nel caso arrivasse un'offerta corposa.



La notizia è di quelle che potrebbero destabilizzare una città. O almeno mezza. La parte biancoceleste della capitale, sicuramente. Hernanes, dopo tre anni di Lazio e l'apice di quella Coppa Italia alzata in faccia ai rivali cittadini, è pronto a cambiare aria.

Notizia nella notizia è che il brasiliano chiederà di essere ceduto già a gennaio. In pole c'è l'Atletico Madrid di Diego Simeone, un pò più defilate invece, le londinesi Arsenal e Tottenham. La Lazio, consapevole che se non riuscisse a vendere Hernanes entro giugno poi rischierebbe di perderlo a zero nel 2015 sa che un'occasione così non può farsela scappare. Lotito è un genio nel monetizzare il più possibile. In più Petkovic ha già pronto il sostituto: quel Felipe Anderson che sta crescendo partita dopo partita e che rappresenta il futuro.

A far deflagrare la 'bomba Hernanes' è la 'Gazzetta dello Sport' che parla della volontà del brasiliano di giocare in un altro campionato e aprire una nuova fase della sua carriera, nel pieno della sua maturità psico fisica visto i suoi 28 anni e mezzo. A dire il vero, finora, la Lazio non ha mai ufficialmente messo sul mercato l'ex San Paolo, ma in accordo con lo stesso calciatore aveva garantito di prendere in cosiderazione eventuali offerte 'mostre' (dai 25 milioni in su).

Ora la storia cambia. Se fino a pochi mesi fa, agente e ragazzo giuravano di stare bene nella capitale, ora non è più così. Hernanes, riassaporato il dolce gusto della vittoria dopo ben 5 anni di digiuno (nel 2007 e nel 2008 vinse il Brasileirao) cercherà una squadra più ambiziosa di quella allenata da Petkovic. Galeotta fu quella Coppa Italia, ma anche quella Confederations Cup vinta con la maglia del suo Brasile. I trofei sono come i cioccolatini... uno tira l'altro.


Sullo stesso argomento