thumbnail Ciao,

ESCLUSIVA - La dirigenza rossonera sta valutando la possibilità di fare un investimento già a gennaio per risolvere il problema tra i pali.



Il mercato di gennaio sarà un appuntamento importante per il Milan. Il problema è arrivarci a gennaio. Ma in ogni caso le idee e le strategie per migliorare la rosa rossonera sono già state delineate. Adil Rami sarà arruolabile dal primo giorno del 2014, così come probabilmente Honda che arriverà a parametro zero dal Cska di Mosca.

Con questi due innesti il club di via Turati tampona almeno una lacuna in difesa e apre al mercato asiatico anche a livello di merchandising, sperando poi che il trequartista Honda possa davvero essere un aiuto valido anche per i risultati in campo. Di certo, però, al momento rimane fuori la questione portieri.

Il giovane brasiliano Gabriel che sembrava dover essere lanciato già a inizio stagione, ha subito poi un infortunio alla spalla che lo ha tenuto lontano dai campi per un lungo periodo. Ora però è tornato in forma e nell’amichevole persa dai rossoneri 3 a 0 contro il Caen è stato decisamente il migliore in campo. E’ vero anche che il portiere verdeoro ha soltanto 21 anni e non ha ancora disputato nessun campionato professionistico, ma si è messo in mostra con la Primavera rossonera, prima di essere aggregato alla prima squadra dove si è distinto soprattutto come “para-rigori”.

Il Milan teme ovviamente di rischiare di bruciarlo, vista anche la situazione in difesa, non esattamente solida. Buttare nella mischia un giovane portiere, seppur bravo, potrebbe anche essere controproducente per la sua carriera e per la sua avventura in rossonero.

Ecco perché al momento gioca Abbiati che ormai però lascia più di una perplessità su ogni prestazione. La reattività non è più quella di una volta e gli errori sono stati finora troppo decisivi. A questo punto Galliani sta seriamente pensando di investire nel mercato di gennaio su un estremo difensore che possa dare garanzie fin da subito.

Si parla, e tanto, di Iker Casillas, messo ai margini dal Real Madrid già con Mourinho prima e pure ora con Ancelotti. Però, nonostante i buoni rapporti tra i club, appare quantomeno difficile che il Milan riesca a strapparlo ai Blancos in un’operazione low cost. La società madridista ha fatto già un enorme sforzo nel trasferimento di Kakà questa estate, sarà difficile che decida di “regalare” un altro giocatore al Milan.

Nel mirino non c’è comunque solo Casillas. Ci sarebbe anche il portiere del Basilea Yann Sommer. Addirittura si parla di un investimento da parte della società rossonera di 6 milioni di euro per arrivare al portiere svizzero. Considerando che il Milan ha da poco prolungato il contratto con lo sponsor tecnico Adidas fino al 2023 per un introito di 200 milioni di euro, potrebbe anche essere che qualcosa venga reinvestito immediatamente per colmare una lacuna importante e per avere garanzie immediate.

Un’altra strada da seguire è quella che porta a Victor Valdes. Il portiere del Barcellona ha già annunciato da tempo di non voler rinnovare con il club blaugrana a fine stagione, quindi a gennaio potrebbe già firmare un pre contratto con un’altra squadra. In pole position c’è il Monaco di Claudio Ranieri, ma la serie A potrebbe essere più appetibile.

Di sicuro il Milan ha più che mai bisogno di trovare un portiere di valore e le prestazioni di Abbiati non danno possibilità di pazientare, se non massimo fino a fine stagione. Provare con Gabriel è un’ipotesi concreta, ma è anche un rischio. Forse è davvero giunta l’ora di investire già a gennaio su qualcuno che possa dare garanzie effettive. Oppure sperare come sempre nel solito saldo di fine mercato. Ma non è così che si costruisce un futuro.

Segui Gaia Brunelli su

Sullo stesso argomento