thumbnail Ciao,

Su input di José Mourinho, i Blues avrebbe alzato l'offerta iniziale di 35 milioni, ma l'a.d. bianconero a breve incontrerà Raiola per provare a chiudere per il rinnovo.



Il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, lo ha detto chiaramente: "Non so se avremo la forza economica per trattenere Pogba nel caso arrivasse una grande offerta". Il Chelsea allora ci prova, e per il forte centrocampista francese, secondo quanto riferisce stamane il quotidiano torinese 'Tuttosport', sarebbe disposto a offrire ben 50 milioni di euro.

Una somma importante, che potrebbe far traballare la Vecchia Signora. Sarebbe stato addirittura Josè Mourinho in persona ad avallare l'operazione, spingendo il club londinese ad aumentare l'offerta iniziale da 35 milioni, respinta al mittente dalla società bianconera.

Ma Antonio Conte, che ripone nel francese grandi aspettative, e pare intenzionato ad adattarlo anche nel ruolo di esterno destro di centrocampo, spera di trattenerlo, e l'a.d. Beppe Marotta vuole provare a blindarlo e incontrerà a breve, entro fine ottobre, l'agente del calciatore, Mino Raiola, per provare a chiudere per il rinnovo di altri 2 anni, dal 2016 al 2018.

Le posizioni delle parti sono note: l'ingaggio, secondo la proposta del club torinese, salirebbe dal milione ai 2 milioni e mezzo con i premi vari, mentre Raiola ne chiede uno in più, e si discute pure dell'introduzione di una clausola rescissoria, dal valore guarda caso di 50 milioni.

Proprio la cifra che i Blues sono intenzionati a investire, senza contare che anche Arsenal, Monaco, Paris Saint-Germain e Real Madrid rimangono interessate e potrebbero rilanciare. Per la Juventus non sarà dunque facile trattenere Pogba, ma prima di avviare ogni discorso sarà fondamentale per i bianconeri arrivare al rinnovo, per poter monetizzare in presenza di offerte irrinunciabili per il centrocampista.

Sullo stesso argomento