thumbnail Ciao,

ESCLUSIVA - Il difensore bianconero piace al Monaco e al Real Madrid, ma vuole restare alla Juventus e a breve definirà i termini del prolungamento del contratto.



Arturo
Vidal e Paul Pogba, i due diamanti autentici dello scacchiere juventino, apprezzati dai più grandi club europei, presto apporranno le rispettive firme sui contratti che legheranno ambedue alla Juventus fino al 2018. Le trattative sono avviate, con Fernando Felicevich e Mino Raiola, procuratori interessati, i discorsi proseguono a gonfie vele e, la fatidica fumata bianca, appare solamente un dettaglio.
 
Ma il tema rinnovi in casa bianconera è caldo, anzi rovente, e coinvolge anche altri calciatori. Giorgio Chiellini, per esempio, presto affronterà il tema con i dirigenti juventini. Attualmente il difensore toscano è legato da un rapporto lavorativo in scadenza nel giugno 2015 e, proprio per non alimentare strane fantasie, un prolungamento appare quasi scontato.

Claudio (fratello e agente del giocatore) e Davide Lippi (membro dell’entourage) hanno avuto modo di parlare con Beppe Marotta e Fabio Paratici. Le parti lavorano a fari spenti e, anche in questo caso, non bisognerebbe stupirsi se dovessero svilupparsi rapide novità. Uno dei pilastri della retroguardia zebrata e della nazionale italiana, quindi, proseguirà la sua avventura sabauda.
 
Real Madrid. Carlo Ancelotti, in occasione dello sbarco sulla panchina madridista, sulla sua lista personale della spesa aveva inserito il nome di Chiellini, proprio nell’ottica di dare ulteriore solidità a un reparto già di caratura internazionale. Offerte ufficiali in corso Galileo Ferraris non ne sono mai giunte, ma l’ex fiorentino continua a suscitare consensi positivi in terra iberica e, per questo motivo, non bisognerebbe stupirsi se nel corso della prossima estate qualche altra sirena dovesse, probabilmente inutilmente, accendersi.
 
Tuttavia, secondo quanto raccolto da Goal Italia, non solo la Spagna strizzerebbe l’occhiolino al 29enne azzurro, bensì anche in Francia gli estimatori non mancherebbero. Altro giro, altro tecnico italiano: Claudio Ranieri. Il mister romano, tecnico del Monaco, dopo aver corteggiato Claudio Marchisio, avrebbe spostato le proprie attenzioni sul centrale toscano. Anche per il condottiero capitolino la missione è delle più proibitive. A Torino non vogliono prendere in considerazione l’opportunità di cedere i migliori elementi e, a meno di offerte irrinunciabili, pensare il contrario diventerebbe un concetto utopistico.
 
Sotto la Mole il tema dei contratti da rinnovare è intrigante. Vidal e Pogba subito, Lichtsteiner e Chiellini, tra gli altri, dopo. La Juventus non punta solamente a rinforzare la rosa nel mese di gennaio, ogni riferimento all’esterno richiesto da Conte è puramente voluto, ma anche in ottica futura lavora per poter blindare i suoi gioielli. Ragionamento semplice, chiaro e lineare: da grande club.

Segui Romeo Agresti su

Sullo stesso argomento