thumbnail Ciao,

Da qualche mese l'esterno destro titolare della Nazionale azzurra si è affidato ai servigi del potente procuratore. Che sta già lavorando per tirarci fuori il meglio, per tutti...



C'entra sempre Mino Raiola, potente, potentissimo, vero e proprio 'deus ex machina' che sposta solo giocatori di massimo calibro. Il retroscena è succoso, la voce clamorosa, non meno di quella - che si rivelò tutt'altro che una voce - che voleva Andrea Pirlo approdare a costo zero dal Milan alla Juventus.

Alla fine andò davvero così e se all'epoca il procuratore italo-olandese non aveva avuto alcuna parte nella vicenda, stavolta sarebbe lui il manovratore occulto di una nuova operazione che porterebbe un giocatore rossonero di primissimo piano alla Vecchia Signora, con il gradito fiocco dell'abbattimento totale dei costi legati al cartellino.

Già, perchè - come abbiamo evidenziato nel nostro speciale - Ignazio Abate è uno dei giocatori più importanti tra quelli il cui contratto va a scadenza nel 2014. E proprio l'esterno destro campano è il prossimo papabile affarone che potrebbe trovarsi sul tavolo la Juventus, come svela 'Panorama'.

Abate da qualche mese si è affidato a Raiola per la gestione della propria carriera, ed il buon Mino si è subito messo al lavoro per fare quello che gli riesce meglio, ovvero spuntare il massimo, sia per il proprio assistito che soprattutto per sè. E poichè lui guadagna sulle commissioni dei trasferimenti, in particolar modo quando sono affari per i club che acquistano...

Il Milan finora tace completamente sul fronte rinnovo, fedele alla sua politica che vuole che si affronti la questione dei giocatori in scadenza in primavera, ma qui si parla di un classe '86, titolare non solo nel club ma anche nella Nazionale italiana.

Raiola non ha alcuna intenzione di aspettare i comodi di Galliani con le mani in mano, ed avrebbe già 'bussato' alla porta di Beppe Marotta per far sapere che sul mercato c'è un diamante a poco prezzo. La Juventus dovrebbe infatti solo pagare il robusto quadriennale del giocatore, oltre ovviamente alla 'parcella' del suo agente.

Parcella che sarebbe certamente robusta, ma poichè una mano lava l'altra vedi mai che poi la strada per il rinnovo di Pogba - coincidenza, anche lui assistito da Raiola - non si metta in discesa. E gli affari per la Juve diventerebbero due in un colpo solo...

Sullo stesso argomento