thumbnail Ciao,

Il presidente sardo scherza con Marotta invitandolo a cacciare la grana per Nainggolan, i bianconeri seguono da vicino le scintille tra Menez e il Psg.



Sogno tricolore per tre, la Juventus campione in carica sa bene che ripetersi sarà difficilissimo. Ecco dunque come i bianconeri, alle prese con la delicata questione rinnovi, continuino ad imbastire trattative destinate a rinforzare ulteriormente una rosa già molto competitiva durante il mercato di gennaio.

Ieri, all'uscita dall'Assemblea di Lega, un sorridente Cellino ha scherzato con Marotta: "Beppe, quando me li dai i soldi per Nainggolan". Peccato che il giocatore abbia da poco rinnovato con il Cagliari, e che lo stesso presidente sardo subito dopo si sia premurato di precisare: "Era solo uno sherzo, figuriamoci se batto cassa davanti a tutti".

Che Nainggolan piaccia a Conte non è però una novità, come non lo è la sua folle voglia di esterni. Dietro a Lichtsteiner e Asamoah infatti c'è il vuoto, ecco dunque che Marotta valuta attentamente la pista che porta a Menez, ventiseienne ex Roma, ai ferri corti con il Psg.

Le qualità del francese d'altronde non sono in discussione, diverso il discorso per quanto riguarda l'aspetto caratteriale. Conte però, secondo quanto riportato da 'Tuttosport', lo avrebbe messo in cima alla lista dei possibili acquisti invernali. Acquisto che peraltro non obbligherebbe Madama a svenarsi, considerando l'ormai prossima scadenza del suo contratto con il club transalpino.

Nel caso in cui Menez dovesse risultare irraggiungibile, almeno a gennaio, Marotta non starebbe di certo a guardare. Sempre aperta infatti la pista che porta a Biabiany, giocatore smanioso di tornare a misurarsi in una grande piazza dopo il mezzo fallimento con la maglia dell'Inter.

Sullo stesso argomento