thumbnail Ciao,

il 21enne difensore svizzero ha ben impressionato gli osservatori bianconeri nella sorprendente vittoria di Stamford Bridge: conferma quanto di buono ha fatto vedere in Nazionale.



Il calciomercato si è chiuso da poco, ma la Juventus resta comunque sempre molto attiva nella ricerca di nuovi giocatori. Alcuni emissari bianconeri sono andati a Stamford Bridge per seguire da vicino il giovane difensore centrale del Basilea Fabian Schar, nazionale svizzero.

Come riportato sulle colonne del 'Corriere dello Sport', il giovane elvetico ha ben impressionato lo staff della 'Vecchia Signora', mostrando ottime qualità tecniche e grande personalità contro attaccanti di primo livello come quelli 'Blues'. Nato nel Canton San Gallo, Schar ha un certo feeling anche con il goal: oltre che in campionato, ha segnato anche nei preliminari di Champions contro il Maccabi Tel Aviv e in Nazionale, dove ha firmato una decisiva doppietta contro la Norvegia.

Dopo la partenza di Dragovic è diventato il leader difensivo del club e molti pensano che Marotta potrebbe portarlo a Torino già nel mercato di gennaio, ma l'agente del giocatore smentisce: "L'intenzione, in questa stagione, è continuare a crescere con il Basilea, credo che il club abbia lo stesso interesse, in estate si vedrà".

Intanto le alternative sul listone bianconero non mancano: quel Marc-Oliver Kempf, 18enne che in estate ha deciso di rimanere all'Eintracht Francoforte, resta sempre un obiettivo. Come pure il brasiliano Doria del Botafogo, che di recente è approdato nella 'Selecao'. Piace inoltre l'uruguaiano Santiago Carrera del River Plate di Montevideo, 19 anni.

Secondo i media inglesi però, il blitz della Juventus a Londra è dovuto anche all'interesse per Juan Mata del Chelsea: lo spagnolo non è nelle grazie di Mourinho e potrebbe decidere di cambiare aria, vista anche la folta concorrenza in quel ruolo. Non ci sono conferme per ora, mentre continua a prendere corpo la candidatura di Lacina Traore, possente centravanti dell'Anzhi.

Sullo stesso argomento