thumbnail Ciao,

Il dg tranquillizza i tifosi: "Vidal al Real? Non esiste". E su Pogba: "E' esploso in maniera inaspettata, fa parte dello zoccolo duro. Faremo di tutto per accontentarlo".



Raggiunto nel pre partita di uno sfortunato Copenaghen-Juventus, Beppe Marotta, ancora inconsapevole di dover, 90 minuti più tardi, commentare per il secondo anno di fila la falsa partenza in Champions in terra danese, parla dei gioielli bianconeri, cercati da diversi top club, ma ormai sempre più vicini al rinnovo.

La prima firma, in ordine di tempo dovrebbe essere quella di Arturo Vidal, che prolungherà fino al 2018 con un ritocco fino a 4,5 milioni l'anno: "Se Bale vale 100 milioni per Vidal siamo lì - punzecchia il dg bianconero ai microfoni di 'Mediaset Premium' - è un gran giocatore e quest’anno il Real Madrid ha mostrato un interessamento, ma cederlo è fuori discussione, quindi il discorso è finito lì".

Decisamente più complicata la questione quando di mezzo c'è Mino Raiola, procuratore di Pogba, che chiede un corposo adeguamento dell'ingaggio: "Paul è esploso forse in modo inaspettato - continua Marotta - anche se dopo buoni segnali a Manchester, Conte lo ha valorizzato al massimo. Sono elementi che costituiscono lo zoccolo duro di questa squadra, anche per lui sono arrivate grandi offerte che abbiamo respinto. Il calcio è fatto di gratificazioni, bisogna sedersi di fronte al tavolo e fare dei ragionamenti, c’era un iniziale contratto che prevedeva delle rivisitazioni. Siamo coscienziosi che bisognerà riconoscere un incremento".

Nei giorni scorsi si era parlato anche del futuro di Andrea Pirlo, ma anche in quella circostanza Marotta non sembrava preoccupato, dichiarando: "Quando parliamo di campioni come Buffon o Pirlo, credo che basti uno sguardo per intenderci. L’anno passato era in scadenza il portiere, ma abbiamo trovato velocemente l’intesa perché forti della sua grande voglia di rimanere. Lo stesso discorso vale per Pirlo. che sta facendo cose egregie e si trova benissimo con noi: al momento opportuno ci ritroveremo e prenderemo la decisione migliore per entrambi. Potrà continuare con noi sicuramente: dipenderà anche da lui, da quello che vuole fare". Infine, a breve si cominceranno a intavolare anche i colloqui preliminari con i calciatori in scadenza nel 2015: Lichtsteiner, Chiellini e Giovinco.

Sullo stesso argomento