thumbnail Ciao,

Il brasiliano, che sarà di nuovo al rossonero al 100%, è apparso al settimo cielo al suo ritorno in Italia: "E' stata una trattativa lunga, ora voglio vivere tante gioie".

I goal della Serie A sul tuo smartphone, all'istante! Scopri GoalFlash

Il ritorno di Kakà è realtà, in casa Milan è giorno di festa. Enorme la gioia del popolo rossonero per il ritorno del figliol prodigo: circa 400 i tifosi che si sono recati sotto la sede del Milan in via Turati per salutare Ricky, che si è affacciato alla finestra per salutare la folla in delirio.

In serata è apparso sul sito del club l'annuncio che ufficializza la formula del trasferimento: "A.C. Milan comunica di aver acquisito a titolo definitivo dal Real Madrid CF le prestazioni sportive di Kaká". Niente prestiti o altro, il brasiliano è di nuovo milanista al 100%.

Grande la felicità manifestata dal fantasista fin dal suo arrivo all'aereoporto di Madrid, pronto all'imbarco per Milano. "Sono molto felice, è stata una trattativa lunga, ringrazio tifosi e compagni di squadra per i messaggi d'affetto. Torno a casa! E adesso potrò vivere ancora tante gioie col Milan", ha dichiarato un Kakà raggiante.

Il campione brasiliano, intervistato ai microfoni di Milan Channel, non ha nascosto la sua soddisfazione: "Sono tornato dopo quattro anni, sono quindici giorni che pensavo a questo ritorno. Ho parlato con Ancelotti ed ho capito che per me l'ideale era tornare qui al Milan, sognavo di sentire di nuovo il mio coro a San Siro".

Kakà al Milan troverà Balotelli: "Con Inzaghi ho vissuto tante gioie, spero di poter fare lo stesso con lui. Mi era dispiaciuto tanto lasciare il Milan quattro anni fa ma ora sono di nuovo qui. Ho voglia di giocare perchè è l'anno dei Mondiali ma ora penso solo a far bene con la mia squadra".

Infine il brasiliano si è concesso una battuta sulla vittoria centrata ieri sera dal Diavolo nel match contro il Cagliari: "Mi fa piacere, sono soprattutto felice per il goal di Robinho. Voglio emozionarmi ancora, ieri ho visto il mio Milan, ora riavrò la maglia numero 22. San Siro? Non vedo l’ora. Ha ragione Galliani quando dice che certi amori non finiscono...". La colonia verdeoro torna ad allargarsi, Milanello si prepara a riabbracciare Ricky.

Puntualissimo il volo diretto Madrid-Linate: l'aereo del brasiliano è anzi atterrato addirittura con qualche minuto d'anticipo sulle piste dello scalo meneghino. Il Ricky II è servito.

Sullo stesso argomento