thumbnail Ciao,

Il presidente Lotito aveva trovato l'accordo con il Galatasaray ma non quello con l'agente del giocatore. Ora assalto anche a Quagliarella?

I goal della Serie A sul tuo smartphone, all'istante! Scopri GoalFlash

Una svolta a sorpresa. E' questo quello che ha regalato il mercato della Lazio nel giorno della chiusura della sessione estiva, con l'epilogo del tutto inatteso della trattativa per Burak Yilmaz con il Galatasaray: nonostante i segnali positivi, l'affare è sfumato del tutto nelle ultime ore della campagna acquisti. Storia già vista dalle parti di Formello.

Per giorni il club capitolino ha provato a chiudere con il Galatasaray la trattativa che avrebbe dovuto portare a Roma il bomber Burak Yilmaz ed è anche riuscito nel suo intento trovando un accordo con la società turca sulla base di circa 15 milioni di euro più bonus legati alla Champions League.

L'accordo con il giocatore c'era da tempo, mancava però quello con il suo agente relativo alle commissioni per la chiusura della trattativa. Ali Egesel, avrebbe chiesto qualcosa come 2 milioni di euro circa, mandando su tutte le furie Lotito e facendo saltare di fatto il passaggio di Yilmaz alla Lazio.

Il club biancoceleste infatti ha prelevato dal Deportivo Calì l'attaccante Brayan Perea che, arrivando come extracomunitario, chiude le porte ad un arrivo di Yilmaz. Il giovane era stato bloccato da tempo, ma senza tesseramento per lasciare libera la casella da extracomunitario in vista dell'arrivo di un big. Yilmaz, appunto.

La Lazio a questo punto proverà a soffiare Fabio Quagliarella alla Roma, andando di fatto a rovinare i piani che avevano portato Juventus, Roma e Genoa ad imbastire un vero e proprio triangolo di mercato, con Quaglia, Gilardino e Borriello al centro delle trattative.

Sullo stesso argomento