thumbnail Ciao,

"Al colombiano ho proposto il 40% in più rispetto alla Juve" dice il presidente. E poi: "Con Benitez e Bigon stiamo riflettendo se prendere un altro difensore".

I goal della Serie A sul tuo smartphone, all'istante! Scopri GoalFlash

Aurelio De Laurentiis è un fiume in piena. E oltre ad annunciare, forse provocatoriamente, che chiederà i danni a Capri e alla Regione Campania per le cure approssimative - a suo dire - di Higuain, il numero uno del Napoli svela retroscena di mercato che coinvolgono il punto interrogativo della squadra di Benitez: Juan Camilo Zuniga.

Intervenuto ai microfoni di Radio Goal, trasmissione della radio ufficiale del club azzurro, il presidente rivela senza giri di parole: "A Zuniga ho fatto un'offerta molto importante: gli ho proposto il 40% in più rispetto a quello che gli ha proposto la Juventus. Ha saltato su 'chi non salta è bianconero', credo che sarebbe grave tradire le emozioni del San Paolo".

Non c'è dubbio: un bel modo per mettere pressione al laterale colombiano, indeciso se rinnovare con il Napoli o tentare l'avventura a Torino, sponda Juve, che lo vuole da tempo e che a questo punto se lo prenderebbe tra un anno.

Anche se Benitez, nel post partita col Bologna, ha rivelato: "Rinnovo? Zuniga mi ha detto che siamo vicini, secondo me rimane qui". L'ultima offerta del Napoli, come specificato dallo stesso De Laurentiis, è stata importante. E non è da escludere, secondo voci, un nuovo rialzo da parte della Juventus.

Poi, in pieno stile De Laurentiis, il patron non lesina particolari: "Insigne è un nostro scugnizzo, gli abbiamo ritoccato il contratto. Altri acquisti? Non sempre è facile trovare gli innesti giusti, fare mercato è molto complicato. Ma con Benitez e Bigon stiamo valutando se prendere un altro difensore. Noi siamo sempre attenti, possiamo intervenire ora come a gennaio".

Sullo stesso argomento