thumbnail Ciao,

Se arriva la qualificazione alla fase a gironi della Champions, Berlusconi investirà il tesoretto su Matri, Birsa e uno fra Astori e Sakho. Al contrario, pronta la rivoluzione.

I goal della Serie A sul tuo smartphone, all'istante! Scopri GoalFlash

Domani, mercoledì 28 agosto ecco il primo bivio della stagione del Milan. Sarà solo la terza partita ufficiale dell'anno, ma il ritorno di playoff Champions contro il Psv diventa fondamentale per le imminenti scelte di mercato e per il futuro della panchina.

Se tutto, come sperano dirigenti e tifosi, andrà come deve (i rossoneri devono difendere l'1-1 conquistato in Olanda) il regalo come nuovo innesto sarà Alessandro Matri. Cresciuto nelle giovanili del Milan, pupillo di Allegri che ne apprezzò le qualità tattica e realizzative al Cagliari, Matri che è in uscita dalla Juventus, è indispensabile visti anche i tempi poco chiari di recupero per l'infortunato Pazzini.

A Luglio Galliani si fece sotto con una proposta di prestito con diritto di riscatto rimandata subito al mittente da Marotta. Nelle settimane successive però il dg bianconero non riuscendo a venedere il bomber lodigiano nè all'estero nè al Napoli, ha riaperto al Milan. La Juventus chiede dai 10 ai 12 milioni, cifra che il Milan in casa di qualificazione potrà sborsare, magari chiedendo una dilazione in 4 anni.

Punta di peso ma non solo, oltre a Matri arriveranno anche un centrocampista e un difensore. Il mediano è già stato scelto: Valter Birsa dal Genoa, sloveno di 27 anni. Grossi, forti e cattivi: Astori e Sakho si giocheranno invece un posto per il ruolo di nuovo centrale rossonero. Entrambi sono stati esclusi dalle rispettive formazioni titiolari nell'ultimo turno e questo significa che con Cagliari e Psg i margini per trattare potrebbero esserci.

Nel malaugurato caso che domani il Milan facesse invece harakiri, ecco che l'uragano Berlusconi potrebbe abbattersi su Milanello. Secondo 'Tuttosport' infatti, Allegri non arriverebbe nemmeno a giocare il match contro il Cagliari di domenica prossima. Già pronto il 'raccomandato di lusso' (assicura Arrigo Sacchi) Devis Mangia. Con lui, largo alla linea super-green. Giovani low cost da far esplodere. Tutto si deciderà al fischio finale del match contro gli olandesi.

Sullo stesso argomento