thumbnail Ciao,

Il dg della Juventus ha fatto il punto sul calciomercato del club bianconero. Riguardo gli attaccanti in uscita, Quagliarella e Matri, Marotta ha spiegato che non ci sono novità.

I goal della Serie A sul tuo smartphone, all'istante! Scopri GoalFlash

Questa sera, a Mazara del Vallo, il direttore generale della Juventus, Giuseppe Marotta, è stato premiato quale 'Dirigente dell'Anno' nell'ambito della quinta edizione dell'Oscar dello Sport. Intercettato da Sky Sport24, il dirigente bianconero ha parlato di calciomercato.

Alla Juventus ci sono soprattutto Matri e Quagliarella sul piede di partenza... "Al momento abbiamo sei attaccanti - ha detto Marotta - e sono un po' troppi per quelle che sono le nostre prospettive. Ora, però, non ci sono novità concrete. Il destino di un giocatore è legato soprattutto alle sue decisioni e saranno i diretti interessati a decidere al momento opportuno".

Altra voce di mercato che vede coinvolta la Juventus è quella che riguarda l'esterno del Napoli Zuniga... "Questa è una situazione che riguarda il Napoli e noi non vogliamo interferire - ha detto ancora Marotta - Il Napoli ha il diritto di proporre il rinnovo del contratto al giocatore. Di sicuro Zuniga è un giocatore che ci piace, ma al di là di questo non posso dire altro perché col club partenopeo non abbiamo mai imbastito una trattativa vera e propria".

Si parla poi di Marrone quale contropartita tecnica per arrivare a Nainggolan o a Kondogbia... "Marrone ha l'esigenza e la voglia di misurarsi in un'altra squadra con continuità - ha spiegato Marotta - Vedremo entro la fine del mercato quale sarà la collocazione ideale, ma al momento non siamo in grado di dire quale sarà quella giusta".

Intanto, secondo quanto riferisce Sky Sport24, la Juventus starebbe stringendo con l'Eintracht Francoforte per Marc-Oliver Kempf. Entro metà settimana dovrebbe esserci la chiusura della trattativa. Sul difensore, però, c'è anche l'interesse del Borussia Dortmund, che potrebbe mettere i bastoni fra le ruote alla 'Vecchia Signora'.

Sullo stesso argomento