thumbnail Ciao,

I viola pensano anche a Denis ed Hernandez per arricchire il reparto offensivo. In mezzo è sempre caccia ad un vice Pizarro, difficile l'arrivo di un nuovo portiere.

I goal della Serie A sul tuo smartphone, all'istante! Scopri GoalFlash

La Fiorentina s'è stufata di aspettare Ljajic, sempre più vicino all'addio. La prossima destinazione del talento serbo potrebbe essere la Roma, ma Milan e Atletico Madrid non si arrendono. Vincenzo Montella, nella conferenza-stampa di ieri, non ha usato giri di parole: Adem non è sereno, ma la squadra deve andare avanti per la sua strada.

Il divorzio, insomma, è nell'aria. Oggi il manager dell'attaccante, Fali Ramadani, sarà a Firenze per vedere dal vivo il match col Catania. Con lui anche Ljajic senior. Domani potrebbe esserci un nuovo incontro con la società: il programma è chiaro, senza rinnovo il ragazzo andrà via.

Al suo posto, è stato già bloccato il promettente Ante Rebic, classe '93, in forza all'RNK Spalato. I viola, secondo la 'Gazzetta dello Sport', sono pronti a sborsare 4,5 milioni per il cartellino e 600mila euro per l'ingaggio, promettendo ai croati il 20% del ricavato della futura vendita del giocatore.

"Rebic? Diventerà un grande, anche se preferirei spendere per altri reparti", si è lasciato scappare ieri mister Montella. Niente nuovo portiere, però: "Abbiamo già Neto e Munua". Un altro innesto, dunque, potrebbe arrivare a centrocampo, dove si cerca un vice Pizarro.

Restando all'attacco, invece, non è da escludere l'ingaggio di una controfigura per Gomez. Il preferito rimane l'atalantino Denis, ma occhio alla pista che conduce ad Abel Hernandez, in rotta col Palermo: l'uruguagio potrebbe arrivare in prestito con diritto di riscatto.

Sullo stesso argomento