thumbnail Ciao,

I giallorossi, forti dei soldi che ricaveranno dalla cessione dell'argentino, sono pronti ad inserirsi sul talento serbo della Fiorentina e a battere la concorrenza del Milan.

I goal della Serie A sul tuo smartphone, all'istante! Scopri GoalFlash

Nuova accelerata nel calciomercato della Roma. Il club giallorosso sta infatti per perfezionare la seconda cessione 'di lusso', quella di Erik Lamela al Tottenham, per poi reinvestire i soldi ricavati per la rinuncia al 'Coco' nell'acquisto di un paio di giocatori funzionali all'idea tattica del tecnico giallorosso Rudi Garcia.

Per il passaggio dell'argentino agli Spurs sarebbe ormai solo questione di ore. Sarebbe infatti già stato raggiunto nella giornata di ieri l'accordo fra gli Spurs e il giocatore, sulla base di un quinquennale con ingaggio base di 2,4 milioni di euro a salire, e resterebbe soltanto da trovare l'intesa fra i due club sulla cifra da versare nelle casse giallorosse per chiudere l'operazione.

Le parti sono molto vicine: la Roma chiede 35 milioni, il Tottenham, con Franco Baldini nelle vesti di abile mediatore, è arrivato al momento ad offrirne 30. Ballano insomma 5 milioni, ma l'impressione è che un accordo stia per essere raggiunto su una cifra interlocutoria fra le due posizioni. Una parte sarà poi girata, come da accordi precedenti al momento dell'arrivo del giocatore in Italia, al River Plate.

Gli indizi sull'addio di Lamela sono comunque tanti e convergenti. Ieri la stessa fidanzata del calciatore, Sofia Herrera, ha twittato: "Que gran farsa...", commentando la presentazione di Lamela con la squadra ai tifosi allo stadio Olimpico, salvo poi cancellare dopo pochi momenti la propria considerazione. E sembra che la punta avrebbe preferito non esserci.

Via Lamela comunque il club giallorosso non starà a guardare, e, come detto, piazzerà dei colpi in entrata relativi al reparto offensivo, visto le partenze dell'argentino e, precedentemente, di Osvaldo, e considerato il fatto che lo stesso Borriello ha le valigie in mano. L'idea tattica di Garcia è molto chiara: un 4-3-3 che punti tanto sulla velocità e sulle ripartenze. Per questo il d.s Sabatini ha inserito nel suo radar alcuni giocatori ideali per questo progetto tattico.

Il nome importante che entra prepotentemente nel mirino della società giallorossa è quello di Adem Ljajic. Il giocatore è ai ferri corti con la Fiorentina, visto che pur in scadenza, non ha ancora rinnovato il suo contratto. E strizza l'occhio al Milan, che non ha esitato a presentare ai viola un'offerta per la punta, prontamente rispedita al mittente da Della Valle.

La Roma conta di inserirsi sul calciatore e di sbaragliare la concorrenza rossonera: a differenza del club di via Turati, infatti, i giallorossi disporrebbero, dopo la cessione di Lamela, del denaro cash richiesto dalla società gigliata per lasciar partire il talento serbo, almeno 12 milioni di euro. Macia ieri ha ostentato ottimismo sul possibile rinnovo del serbo, ma ha lasciato aperta ogni possibilità da qui al 2 settembre: "Penso che alla fine rinnoverà, ma il suo futuro è da 1X2".

La Roma ci crede, e sogna già un tridente offensivo composto da Gervinho a sinistra, Totti al centro e Ljajic, appunto, sulla destra. E il serbo non è l'unico obiettivo dei giallorossi: Sabatini sta infatti sondando la pista che porta al portoghese Nani, anche lui in scadenza di contratto con il Manchester United. Decisamente più defilate al momento le ipotesi Alessandro Matri e Demba Ba, con quest'ultimo impiegato da titolare ieri da José Mourinho nella sfida di Premier League fra Chelsea e Aston Villa.

Qualcosa si muove anche per il reparto difensivo. Rimandato a gennaio il discorso Chiriches, si punta sul forte centrale del Lorient Ecuele Manga, che potrebbe rientrare in uno scambio di giocatori con il Genoa, visto che è seguito anche dal Grifone. Piace inoltre in prospettiva il baby trequartista del Chievo Da Silva, per il quale Sabatini vorrebbe ripetere un'operazione in stile Tallo.

Sullo stesso argomento