thumbnail Ciao,

I bianconeri non mollano le 'solite' piste per le corsie laterali e mettono nel mirino il giovane attaccante del Parma, ma prima bisogna cedere Matri o Quagliarella. E Isla...

E' Nicola Sansone il nome nuovo in casa Juventus per rinforzare le corsie esterne. Il giovane attaccante del Parma è finito nel mirino del club bianconero, che nel frattempo tiene sempre calde le 'solite' piste di mercato che conducono ai vari Biabiany, Zuniga, Kolarov e Ibarbo.

Ma prima di effettuare qualsiasi operazione in tal senso, l'imperativo di 'Madama' sarà cedere uno tra Alessandro Matri (Napoli?) e Fabio Quagliarella (cercato in Premier). Per il 3-3-4 di Antonio Conte, ducali e Cagliari rappresentano fonti preziose dalle quali attingere ma anche 'botteghe' molto care: Biabiany costa 10 milioni, Ibarbo addirittura 15.

E proprio col club ducale, la Juve potrebbe ampliare il discorso fino a Sansone: classe 1991, il Parma lo ha fatto salire alla ribalta durante la scorsa stagione nella quale ha offerto lampi di notevole talento tanto da finire nei radar della società piemontese.

Nel frattempo c'è sempre da risolvere il 'rebus' Zuniga: il Napoli fa resistenza, il colombiano con i suoi 'saltelli' durante il match col Galatasaray ha complicato la situazione ma i bianconeri non sembrano per nulla intenzionati a mollare la presa sull'obiettivo numero uno e che ha da tempo un'intesa con Corso Galileo Ferraris.

In seconda battuta, resta viva la suggestione Kolarov. Pellegrini lo ritiene incedibile e gli sta dando fiducia nel precampionato del Manchester City, ma potrebbe essere una strategia per far alzare il prezzo del cartellino e mettere 'costringere' la Juve a spendere di più.

Infine la 'telenovela' Isla, con Conte che continua a insistere sull'esterno cileno per il quale l'ipotesi Inter sembra tramontare giorno dopo giorno. E il diretto interessato pare volersi riscattare in bianconero, tanto da non sbilanciarsi sul suo futuro: "Non lo so, non so niente, decide tutto il mister... ".

Sullo stesso argomento