thumbnail Ciao,

I nerazzurri giudicarono troppo onerosa la richiesta del Danubio, pari a 500.000 euro, e decisero di virare su Ribas, rivelatosi un autentico flop.

Vi ricordate di Sebastian Ribas? Nel 2006 l'Inter portò in Italia questo giovane attaccante uruguaiano che, però, non riuscì mai a farsi spazio in nerazzurro. Fu presto girato allo Spezia, senza più far ritorno in nerazzurro.

Una sola presenza in Coppa Italia con addosso la maglia della Beneamata, nessuna in campionato: numeri che configurano il più classico dei 'flop'. Uno dei tanti, verrebbe da dire, riferendosi non soltanto all'Inter ma in generale ai tanti giovani portati in Italia tra tante aspettative ed incapaci di dimostrare sul campo il loro valore.

E' però l'indiscrezione tirata fuori dall'autorevole rivista 'France Football' a far tornare a parlare della decisione di Branca e soci. Secondo il magazine francese, infatti, l'Inter aveva in mano Edinson Cavani, all'epoca giovane attaccante del Danubio, salvo poi preferire al 'Matador' proprio il connazionale Ribas. Furono giudicati eccessivi dall'Inter i 500.000 euro chiesti dal club uruguayano per il 'Matador'.

Qualche giorno fa, però, il PSG ha pagato tale cifra moltiplicata per 128 volte pur di portare Cavani sotto la Tour Eiffel. Ribas, invece, si è trasferito al Barcelona Guayaquil, in Ecuador per 500.000 euro. Ironia della sorte, proprio la cifra che l'Inter si rifiutò di sborsare per quello che sarebbe poi diventato uno degli attaccanti più forti del Mondo.

Sullo stesso argomento