thumbnail Ciao,

Il patron della formazione toscana ha parlato dal ritiro di Moena toccando diversi argomenti, dall'arrivo di Gomez, alla cessione di Jojo fino alla permanenza di Ljajic.

Joaquin, Yakovenko, Gomez, Ilicic, la permanenza di Ljajic e Pizarro, la cessione milionaria di Stevan Jovetic. La Fiorentina è la regina del calciomercato estivo insieme alla formazione bicampione d'Italia, quella Juventus che Andrea Della Valle vuole far cadere del trono d'Italia.

"Hanno qualcosa in più degli altri perchè sono organizzati da anni, sono partiti prima" ha evidenziato il presidente viola dal ritiro viola di Moena. "Ci sono delle squadre che lotteranno per la Champions, noi ci siamo inseriti in questa stagione. Non siamo ancora l'anti-Juve, ne riparleremo dopo un po'... E' lecito sognare, a volte i sogni si realizzano".

Per la Viola c'è una metafora scolastica: "Sembra di essere a scuola quando ti bocciano e poi provi a fare due anni in uno, ora abbiamo recuperato anche di più di un anno di bocciatura. Abbiamo alzato l'asticella, non possiamo nasconderci, lo dobbiamo ai tifosi. L'affetto del Franchi durante la presentazione di Gomez è stato incredibile, neanche Mario si aspettava tale entusiasmo".

Oggi è stato ufficializzato Josip Ilicic, ma lo sloveno non sarà l'ultimo colpaccio: "Faremo ancora molto. Ilicic grande giocatore, i dettagli di questo tassello importante li saprete presto. Insieme ad altre 5-6 squadre possiamo sognare la Champions League, si sono rinforzate sia Inter, che Lazio e Roma".

Dopo Ljajic-Jovetic ecco Gomez-Rossi: "L'anno scorso pensare di avere una coppia così era un sogno, potevano prendermi per matto. Firenze è tornata ad essere attraente, un punto di riferimento per grandi campioni. Ci sono alcuni ragazzi che dovranno lasciare perchè non rientrano nei piani di Montella, mi dispiace".

Jojo è stato ceduto per trenta milioni: "Voglio ringraziare Jovetic per quello che ha dato a Firenze. Le promesse si mantengono, è andato al Manchester quindi all'estero. Gli facciamo tutto l'in bocca al lupo. Ljajic? I dirigenti ci parleranno e sono ottimista per la trattativa, non ci sarà un altro caso Montolivo".

Sullo stesso argomento