thumbnail Ciao,

I 10 milioni dello Zenit per Sorensen (da spartire col Bologna) potrebbero nuovamente far impennare la trattativa Diamanti. Fausto Rossi e Marrone le chiavi per Biabiany.

Il calciomercato della Juventus è destinato a seguire il nuovo modulo che stuzzica le fantasie di Conte: il 3-3-4. E se Tevez-Llorente è destinata ad essere la coppia titolare di attaccanti, più dubbia è la situazione legata agli esterni offensivi.

Proprio in questo senso resta caldo il nome di Alessandro Diamanti. Le tempistiche dell'affare col Bologna non sono di certo immediate, ma il trasferimento di Sorensen - in comproprietà tra bianconeri e rossoblù - allo Zenit potrebbe far impennare nuovamente la trattativa.

I russi sarebbero disposti ad offire ben 10 milioni di euro per il difensore. Cifra da spartire con i felsinei e che renderebbe più fertile il terreno sul quale coltivare la trattativa per 'Alino'. Nella giornata di ieri c'è stato un contatto tra Marotta e Spalletti, tecnico dello Zenit. Il Bologna attende risvolti.

Nel frattempo salgono le quotazioni di Biabiany. Il Parma ha rinnovato la comproprietà del francese con la Sampdoria e la Juve sta pensando di convincere il club emiliano a cedere l'esterno mettendo in mezzo due Under 21 che stanno impressionando molto in questa prima parte del ritiro: Fausto Rossi e Marrone. Marotta avrebbe preferito cederli all'estero, ma il gradimento del Parma ed il conseguente via libera per Biabiany cambierebbe le carte in tavola.

Ovviamente si attendono buone nuove soprattutto sul fronte cessioni. Su Quagliarella ci sono Southampton, Norwich e Lazio: queste ultime ci hanno provato con un'offerta di 6,5 milioni, ma i bianconeri (che pagarono Quaglia 15 milioni) considerano la proposta troppo bassa. Anche per Matri c'è la fila - Napoli e Milan ci stanno provando - , ma Marotta vuole ricavare il massimo dal punto di vista economico da queste due cessioni.

Leali resta sempre ambitissimo da società di B - Bari e Spezia, con i liguri in vantaggio - , ma i bianconeri potrebbero decidere alla fine di cederlo (in comproprietà) al Cagliari come incentivo per trattative future,  in questo caso il nome più caldo è quello di Nainggolan, a cui la Juve non ha mai spesso di pensare.

Sullo stesso argomento