thumbnail Ciao,

De Laurentiis ha a disposizione un budget faraonico per costruire un Napoli da titolo: attenzione però alle scelte di Benitez, che in passato ha 'toppato' diversi acquisti...

I più foschi presagi di Conte – “Preferivo il Napoli con Cavani perché adesso avranno tanti soldi da spendere sul mercato” – si stanno avverando. Anzi, stando ai cinguettii di De Laurentiis  – “I soldi in arrivo dal PSG vanno ad incrementare il budget di 60milioni che avevo già previsto di spendere per rinforzare la squadra" - il tecnico della Juventus farebbe bene a preoccuparsi ulteriormente. Insomma, il capitale c’è, ora bisogna spenderlo. E bene.

Le operazioni fatte finora sono assolutamente di livello: Mertens, Callejon e Rafael solcano la linea guida dettata in tempi non sospetti dal presidente (giovani, di prospettiva, di grande qualità). Ai quali va aggiunto un Insigne già investito di grande responsabilità da tutto l’ambiente. Benitez, è quasi inutile rimarcarlo, è un tecnico di grandissima esperienza, anche internazionale, e nello scambio con Mazzarri, la squadra, se non ci ha guadagnato, di certo non ci ha perso.

Il Napoli è passato alla fase due del progetto, stravolgendo tutto
Non va però dimenticato che il Napoli, oggi, è sostanzialmente passato alla fase due del progetto e lo ha fatto nella maniera meno agevole, cioè stravolgendo tutto: se ne vanno due degli uomini di punta dell’ultimo ciclo vincente che, anche se ben rimpiazzati, creeranno un vuoto (quanto temporaneo lo dirà come verranno sostituiti e la velocità di ambientamento di chi li sostituirà).

Quello che deve tranquillizzare i tifosi partenopei, forse eccessivamente e precocemente spazientiti dai mancati arrivi di nome, è la professionalità di uno staff che in questi anni ha anche sbagliato qualche operazione (e chi non fa errori?), ma anche realizzato colpi da oscar (Hamsik, Lavezzi e Cavani sono solo alcuni di queste, cui bisognerebbe aggiungere anche Behrami, Dzemaili, Zuniga, Maggio e così via). Se parte De Sanctis e arriva Julio Cesar, forse un po’ di fiducia la meriterebbe no?

Ora, c’è anche il richiamo di Benitez che può aiutare, ma senza abusarne, perché anche il mister spagnolo ha a curriculum qualche acquisto strapagato e bruciato (Keane, Aquilani, Cissé, Babel, Lucas Leiva, etc etc), mentre Bigon ha dimostrato di conoscere perfettamente le esigenze nostrane e di sapersi muovere altrettanto bene sia sul mercato italiano che su quello estero. L’arrivo di Albiol, ad esempio, è di assoluto prestigio, ma forse non prioritario (o per lo meno non a certe cifre).

Inutile nascondersi, però: il sostituto di Cavani determinerà gli obiettivi del Napoli del futuro. Le parole di De Laurentiis, se da una parte dovrebbero tranquillizzare i tifosi – “Ho fatto un tentativo per Lewandowski ma era già stato venduto, ho sondato anche Suarez, il Manchester City ha blindato Dzeko” – perché sono tutti obiettivi di altissimo livello, dall’altro potrebbero anche accrescere l’ansia, perché ad oggi nessuno di questi ha sposato il progetto come, invece, ha fatto ad occhi chiusi Gomez con la Fiorentina.

L'arrivo di Higuain ridurrebbe le distanze tra Napoli e Juventus
Il ritorno di Lavezzi stuzzica, ma assomiglia tanto ad una boutade, soprattutto perché non è di una seconda punta che il Napoli ha bisogno (e finirebbe pure per tarpare le ali a Insigne). Dovesse arrivare Damiao, si tratterebbe comunque di un grande acquisto, ma forse di un livello leggermente inferiore alle attese (e comunque da verificare in un campionato europeo). Dovesse essere Osvaldo, non si avrebbe il problema dell’ambientamento, ma forse neanche la qualità richiesta da una squadra che dichiara di puntare fortemente allo scudetto.

Dovesse realmente coronarsi il sogno Higuain, invece, Napoli esploderebbe e, con lei, anche le ambizioni del club partenopeo. L’argentino, forse, non azzererebbe le distanze, ma di sicuro le ridurrebbe sensibilmente. Immaginatevi il San Paolo ribollire di passione, ancora di più di quella a cui siamo già abituati. L’entusiasmo non fa punti? Ditelo allo Juventus Stadium…

Sullo stesso argomento