thumbnail Ciao,

Dopo Pazzini-Cassano la storia può ripetersi anche quest'anno con Nocerino-Kuzmanovic. Ma il sogno dell'ad rossonero è Ranocchia. Branca invece vorrebbe piazzare Silvestre.

Ci risiamo. A soli 12 mesi dalla scambio tanto chiacchierato Pazzini-Cassano, Milan e Inter ci riprovano. All'Inter non sono bastate le scottature del passato: i vari Pirlo e Seedorf su tutti. Questa volta Adriano Galliani sta camuffando il suo amore per Andrea Ranocchia con una pista minore: lo scambio Nocerino-Kuzmanovic.

Tutto fa brodo e allora prima il possibile, poi chissà. Nocerino a 28 anni dopo un'annata super (da 10 goal) ha vissuto una seconda stagione in rossonero fra luci (poche) e ormbre (molte). Mazzarri lo stima molto ed ecco il possibile baratto con il serbo Kuzmanovic che, arrivato nel mercato di gennaio, non è riuscito a dare quello che ci si attendeva da lui. Certo è che con un'Inter del genere fare bene non era certo semplice.

Ma il vero sogno di Galliani è Andrea Ranocchia. Sogno proibito visto che è quasi impossibile che l'Inter ceda ai rivali cittadini un suo uomo mercato cercato anche all'estero. Servono almeno 15 milioni, soldi che il Milan non può spendere. Più semplice invece il salto sull'altra sponda del naviglio per Silvestre che Branca sta cercando di piazzare un pò ovunque.

In casa Milan intanto si preannunciano due addi: per il terzino Ignazio Abate, secondo 'Tuttosport' è pronto l'assalto dell'Arsenal che arriverà a Milano nei prossimi giorni per parlare direttamente con il club di appartenenza. Rescissione in vista invece per Amelia (Gabriel farebbe il secondo ad Abbiati). Secondo 'Sport Mediaset' il 31 enne portiere potrebbe tornare alla Roma, club dove è stato allevato fin dalle giovanili e di cui è tifoso.

Sullo stesso argomento