thumbnail Ciao,

La clamorosa rivelazione arriva da un documento ufficiale del Santos, ovvero il verbale dell'ultima riunione del consiglio di amministrazione del club paulista.

Quando Adriano Galliani l'aveva buttata lì, tutti a darsi di gomito e ridacchiare. "Neymar l'abbiamo seguito anche noi, è una cosa che non si sapeva", aveva rivelato giusto un mese fa l'Ad del Milan, spiegando poi come i problemi fossero arrivati al momento di valutare i costi dell'operazione.

Adesso si viene a sapere che è tutto vero, e lo si apprende non da chiacchiere o da spifferi veri o presunti di mercato, ma da un documento ufficiale, ovvero il verbale dell'ultima riunione del consiglio di amministrazione del Santos, ottenuto e divulgato da 'Radio Globo'.

Nel documento, il vicepresidente del club paulista Odilio Rodrigues relaziona i consiglieri su numerosi aspetti fondamentali dell'operazione di cessione del giocatore al Barcellona, a cominciare dal prezzo 'ufficiale' di 17,1 milioni di euro. In realtà, spiega 'Radio Globo', il costo del cartellino arriva poi velocemente ai 57 milioni dichiarati dal club blaugrana, tra bonus, amichevoli, commissioni e quant'altro.

Ma il verbale è anche pieno di 'rivelazioni-chicche', come quella secondo la quale Pep Guardiola avrebbe fatto opera di 'lobbying' per far scegliere a Neymar il Bayern Monaco piuttosto che il Barça, addirittura dicendo al giocatore che Vilanova non sarebbe riuscito a farlo coesistere con Messi.

Il piatto forte per noi è ovviamente il passaggio in cui Rodrigues svela, facendolo mettere nero su bianco, che "rappresentanti del Milan erano venuti a negoziare con il suo entourage, ma Neymar voleva il Barcellona". Insomma, sicuramente il ragazzo costicchiava per gli attuali standard italici, ma a quanto pare con il Milan non si è proprio arrivati a parlare di cifre...

Sullo stesso argomento