thumbnail Ciao,

Calciomercato Juventus, Marotta accoglie Llorente e chiude la porta a Jovetic: "Non arriverà a causa dei rapporti che tutti conoscete con la Fiorentina..."

Le parole del dg bianconero nella conferenza-stampa di presentazione del bomber spagnolo: "Con Fernando abbiamo costruito un grande attacco. Trattiamo per Ogbonna".

E' il Llorente-day a Torino, e Beppe Marotta regala qualche chicca di mercato, a cominciare dal no a Stevan Jovetic. L'attaccante della Fiorentina, dunque, non si aggiungerà allo spagnolo e a Tevez, fiori all'occhiello del mercato Juventus.

"Jovetic non arriverà a causa dei rapporti che tutti conoscete tra noi e la Fiorentina", le parole molto esplicite del dg bianconero nella conferenza di presentazione del bomber di Pamplona. In seguito, poi, Marotta ha riaperto una porticina, in un modo, però, che sicuramente non verrà troppo gradito in casa viola.

"Quello che non succede oggi può succedere domani. Se la Fiorentina lo dà in prestito gratuito...": un modo beffardo, piuttosto provocatorio, che potrebbe finire soltanto per inasprire ulteriormente i rapporti su cui lo stesso dirigente ha posto l'accento.

La Juve, ad ogni modo, è convinta di aver allestito un reparto offensivo super, anche senza 'JoJo': "Il nostro attacco è sempre stato sottovalutato, nelle ultime due annate abbiamo fatto benissimo, mettendo a segno più reti di chiunque altro. E Fernando sicuramente ci aiuterà".

Con l'arrivo di Llorente, insomma, "abbiamo costruito un grande attacco. Voglio ricordare che il ragazzo aveva una clausola rescissoria da 37 milioni, lui è un altro giocatore importante come Tevez. Abbiamo ufficializzato l'acquisto lo scorso febbraio, è stata la prima trattativa che abbiamo concluso, trovando l'accordo con chi lo rappresenta, poi conoscendolo e ammirandolo di persona. Ecco il motivo per cui lo abbiamo voluto fortemente, facendogli sottoscrivere un contratto quadriennale".

L'ex Athletic viene definito da Marotta come "un attaccante da calcio totale, si esalterà nel gioco di Conte, e ci garantirà peso e affidabilità nel gioco aereo. La qualità del nostro attacco, indubbiamente, si innalza, siamo molto orgogliosi per quest'operazione. Llorente è campione del mondo e d'Europa in carica con la nazionale spagnola, la scorsa stagione non ha segnato tanto, ma quando un giocatore è in scadenza di contratto si verificano quelle situazioni di tensioni che determinano qualche problema. Nelle ultime 5 stagioni ha una media di 15 goal all'anno, speriamo possa continuare anche con noi questa striscia meritevole e di grande prestigio".

In chiusura, il dg juventino ha parlato delle altre operazioni di mercato in ballo al momento: "Ogbonna? E' un obiettivo. Ci vedremo con Cairo nei prossimi giorni, ci proveremo, vogliamo definire l'affare. Esterno sinistro? Abbiamo una rosa competitiva, tanti giocatori eclettici. Non dimentichiamoci che abbiamo vinto due campionati con questo organico".

Sullo stesso argomento