thumbnail Ciao,

Bozzo ha fatto chiarezza sul futuro del barese: "A metà settimana parleremo coi due club". Intanto in sede Inter intesa tra nerazzurri, Leonardi e l'agente del franco-algerino.

Ancora qualche giorno di pazienza, poi i tifosi del Parma potranno accogliere Antonio Cassano. Il procuratore dell'attaccante, Giuseppe Bozzo, ha fatto chiarezza sulla trattativa imbastita con l'Inter per Belfodil e nella quale sono inclusi sia il barese che Matias Silvestre (entrambi in prestito oltre a un conguaglio economico di 10 milioni per la metà del franco-algerino).

"Non posso ancora dire che Cassano al Parma sia un'operazione fatta - ha affermato a 'Parma Today' l'agente di FantAntonio - Ci vuole ancora del tempo, massimo due o tre giorni. Non c'è altro da aggiungere, fino a quando non arriviamo rimane tutto fermo". Alla base della necessità di dover attendere ancora vi sarebbero dettagli da limare con lo sponsor tecnico di Cassano, ma l'operazione può ormai considerarsi giunta in dirittura d'arrivo.

L'affare, dunque, potrà sbloccarsi solo quando Bozzo parlerà con nerazzurri e emiliani: "Senza la nostra presenza la trattativa non può chiudersi - ha precisato l'agente - Faremo rientro in questi giorni, probabilmente a metà settimana e parleremo con le società per capire cosa c'è da fare".

Il trasferimento di Cassano al Parma è un tassello imprescindibile per fare in modo che l'Inter possa mettere le mani su Belfodil. Molto più di Silvestre, visto che in casa ducale è stato spesso ribadito di voler portare il talento pugliese alla corte di Roberto Donadoni.

In tal senso va inquadrato l'arrivo in Corso Vittorio Emanuele ell'ad parmense Pietro Leonardi e dell'entourage del giovane attaccante: come riporta 'Sky', anche se lo stopper argentino dovesse rifiutare la destinazione emiliana, il trasferimento si concretizzerà ugualmente. Le parti, nel summit, hanno definito il tutto. Possibile dunque che la tanto attesa fumata bianca arrivi già nella giornata di domani.

Sullo stesso argomento