thumbnail Ciao,

ESCLUSIVA - I bianconeri gireranno Pepic, assistito da Ramadani, alla Dynamo Dresden. Solo l'antipasto prima della portata principale...

Contatti importanti. L’asse Juventus-Ramadani non è caldo, di più. Il club bianconero, secondo quanto raccolto da Goal.com Italia, non si sarebbe solamente limitato a incontrare l’agente di Stevan Jovetic in quel di Milano. I bene informati, infatti, sostengono che  anche in Versilia, lontani da occhi indiscreti, sarebbe andato in scena un summit particolarmente significativo.

Il rapporto tra la Vecchia Signora e l’emblematico agente dell’Est - chiacchiericci alla mano - è a dir poco ottimo. I piemontesi con lui hanno difatti strappato un accordo per portare ‘Jojo’ sotto la Mole, mossa barattata con l’innesto a gennaio di Hasan Pepic, 20enne centrocampista montenegrino anch’esso sullo sfondo della scuderia serba.

Emigrato fin dalla tenera età in Germania, cresciuto nelle giovanili di Stoccarda e Karlsruhe, nelle prossime settimane ritornerà proprio nel campionato teutonico, e lo farà con la casacca del Sportgemeinschaft Dynamo Dresden, squadra che milita nella seconda divisione tedesca.
 
La trattativa è prossima alla conclusione, impostata in ogni minimo dettaglio, e presto verrà messa nero su bianco proprio per sancire definitivamente la partenza. Conseguentemente, però, i campioni d’Italia si siederanno nuovamente al tavolo con Ramadani per iniziare a imbastire la missione decisiva per Jovetic.
In corso Galileo Ferraris sono disposti ad avviare un colloquio con il diesse viola, Daniele Pradè, ma non sulla base dei 30 milioni richiesti dalla famiglia Della Valle.

Le chiavi primarie, caldeggiate dalla strategia torinese, continuano ad essere le contropartite tecniche. Luca Marrone è quella che piace maggiormente a Vincenzo Montella, così come anche Manolo Gabbiadini, attualmente diviso a metà tra Juventus e Atalanta, è un nome che riscontra consensi positivi in riva all’Arno. Più complesse, principalmente per questioni salariali, le strade che portano ad Alessandro Matri e Fabio Quagliarella.
 
In attesa di definire anche il colpo Ogbonna, destinato la prossima settimana a diventare il terzo innesto estivo del mercato bianconero assieme a Llorente e Tevez, il tema montenegrino inizia lentamente a prendere forma. La situazione ambientale dei toscani, orientati a cedere nel minor tempo possibile Jovetic, potrebbe agevolare una nuova possibile offensiva juventina. Marotta e Paratici confidano nel buonsenso, i Della Valle saranno della stessa opinione?

Segui Romeo Agresti su 

Sullo stesso argomento