thumbnail Ciao,

Calciomercato Milan: cessione Robinho sempre in stand-by, se salta Tevez è già pronto Matri

Il Santos non si decide a sborsare i 10mln richiesti dal Milan per il brasiliano. Galliani ha paura di perdere il treno Apache e quindi si consola con l'ingaggio dello juventino.

Juventus avanti su Tevez, Robinho non si sblocca e quindi il Milan si consola con Matri. Questa in breve la situazione nella testa di Adriano Galliani che a malincuore starebbe per mollare il colpo sull'argentino del Manchester City visto che per la cessione di Robinho i tempi si allungano e l'ultimatum che si era autoimposto l'ad rossonero (giovedì, per volare in Inghilterra con i soldi per prenotare Tevez) non verrà rispettato. E siccome la regola 'prima si vende poi si compra' è ormai sacra, bye bye Carlitos.

Secondo quanto scrive la 'Gazzetta dello Sport' il cambio di rotta arriverebbe per Alessandro Matri, 29 anni ad agosto, soluzione low cost dal quale il Milan si attende però un piccolo sconticino da Agnelli-Marotta visto l'ormai via libera (a meno di eventi imponderabili) sul caso Tevez. L'attaccande di Sant'Angelo Lodigiano, cresciuto nelle giovanili rossonere, vale circa 10 milioni e ne percepisce 2,5 annui, questi i pro. I contro sono che non ha certo la caratura dell'ex Boca Juniors e che per caratteristiche fisico-tattiche è molto (troppo) simile a quel Giampaolo Pazzini a cui il Milan dovrà rinunciare almeno per la primissima parte di stagione.

Sul fronte Robinho tutto tace. I brasiliani del Santos sono sempre fermi a 6 milioni di offerta, il Milan non si schiuda dai 10. Per un'acellerazione si attende il sì di Marcelo Bielsa alla panchina dei carioca e solo allora Robinho potrebbe davvero partire.

Detto dell'attacco, passiamo alla linea mediana: con Ambrosini libero, Flamini e Nocerino che potrebbero lasciare Milanello (così come Boateng), Galliani sta lavorando alle soluzioni. Il baby Cristante è già una realtà, Poli resta sempre opzione valida ma ancora in stand by. Gente che va, gente che viene anche sulla corsia di sinistra. Se Taiwo, Didac Vila, Antonini sono sulla lista dei partenti, il Milan sta monitorando i vari Santon, Antonelli, Avelar e De Ceglie in patria ma anche Assou-Ekotto (Tottenham), Mathieu (Valencia) e Tremoulinas (Bordeaux).

Sullo stesso argomento