thumbnail Ciao,

Nella serata di ieri, secondo le ultime voci, il patron avrebbe chiamato l'ex capitano per un prolungamento in extremis. Allegri non lo vuole, lui preferisce andare.

Amarezza, rabbia, ma anche tanti ringraziamenti. Nella conferenza di addio di ieri, Massimo Ambrosini ha salutato il Milan con commozione dopo una vita interamente passata a Milanello, tra Champions, Scudetti e un ruolo di primo piano.

Dopo le parole pronunciate davanti ai media, secondo 'Mediaset', Silvio Berlusconi, patron rossonero, ha chiamato il centrocampista per proporgli un rinnovo di contratto in extremis, sopratutto vista l'amarezza nelle dichiarazioni dell'ex capitano.

Un altro anno sul piatto. Un contentino che il giocatore ha apprezzato in parte, decidendo di rifiutare viste le idee del tecnico. Max Allegri, infatti, non ha intenzione di ritagliare un ruolo da titolare al classe 1977, che finirebbe a marcire in panchina.

Da quando c'è l'ex Cagliari, del resto, il centrocampista ha giocato di meno, sia per età, sia per giocatori giudicati più importanti dal livornese. Non cambia nulla, Ambro sembra destinato a vestire la casacca della Fiorentina. Più staccate le squdre statunitensi e il West Ham.

Il pesasere lascia così il Diavolo dopo diciotto anni, in cui ha collezionato 489 presenze ufficiali, vincendo tutto quello che c'era da vincere. Nel 1997/1998 ha vestito la casacca de Vicenza, prima di tornare a casa base e non lasciarla. Fino a ieri.

Sullo stesso argomento